X


Enzo Iacchetti si scaglia contro la casta: il video da Youtube

Scritto da , il 1 Novembre, 2011 , in Programmi Tv
enzo iacchetti

text-align: justify”>enzo iacchettiL’esercito anticasta ha un nuovo soldato. Uno che probabilmente non ti aspetti, perché l’hai visto sempre sobrio, pacato, allegro, serenamente su Canale 5. Stiamo parlando di Enzo Iacchetti (nella foto). Il conduttore di Striscia la Notizia, in un video appena pubblicato su Youtube, si scaglia pesantemente con due ministri della Repubblica: Renato Brunetta e Ignazio La Russa. Il sentimento dell’attore è di quelli molto diffusi, specie in questo periodo storico in cui politici e professorini vari chiedono sacrifici per lavoratori e pensionati e pretendono di lasciare intatti i privilegi dei signori feudali.

Questa settimana mi dice il mio confidente e amico che alla Camera dei Deputati, che ha 4.600 dipendenti, sono stati assunti 33 dipendenti. Quindi vaffan… a Brunetta. Poi leggo sul Corriere della Sera che sono state comprate 19 Maserati blindate per trasportare dei generali. E allora diciamo vaffan… a La Russa. In questo modo si può scrivere tutte le lettere del mondo, ma fra una quindicina di mesi, saremo andati a quel paese pure noi. Bisogna – conclude l’attore e conduttore televisivo – cominciare a incazzarsi un attimino”.

Il video è stato uno dei più cliccati e commentati in questi giorni. In 48 ore, su Youtube, ha avuto quasi 130mila visite. Non tutti sono d’accordo con l’iniziativa di Iacchetti, che viene accusato di ipocrisia. Ma la maggior parte degli utenti di Youtube ha parole di elogio per l’attore.  “Dovreste usare la vostra visibilità mediatica, in qualità di personaggi dello spettacolo, per? dire cose più sensibili che il buon vaffa acchiappaconsensi che diciamo noi al bar – scrive Stefano. – Ad ogni modo è l’ennesimo intervento ridicolo questo, con tutto il bene che voglio a Enzo Iacchetti. Rassegniamoci, non cambierà mai niente perché questo è il mood dell’Italia: il ministro La Russa compra le auto blindate, tutti si indignano, si ride. Sarà sempre così”. “A chi sostiene che Iacchetti dovrebbe dirle su Canale 5 dico che intanto le ha dette su YouTube e che almeno le ha dette. Ci sono tanti topi codardi che invece non le dicono. Non mi aspetto che Iacchetti ci salvi – dice un altro utente – ma mi piace pensare che ha avuto il coraggio intellettuale di fare satira dalla sua posizione”.