X


Luisella Costamagna verso Rai Tre

Scritto da , il 12 Novembre, 2011 , in Personaggi Tv
Luisella Costamagna

text-align: justify”>Luisella CostamagnaLuisella Costamagna (nella foto) è sempre più vicina all’addio ufficiale a la7. La bella giornalista ha condotto In Onda assieme a Luca Telese fino allo scorso mese di settembre. Poi Telecom Italia Media ha deciso di sostituirla non il vice direttore del Giornale Nicola Porro. Gli ascolti del programma sono crollati (quasi la metà rispetto a quelli della vecchia conduzione, durata 180 puntate), ma la7 non è tornata indietro sulle sue posizioni. Si pensava che la Costamagna potesse comunque continuare la sua avventura nella stessa rete. Ma così non è stato, visto che offerte concrete di buon livello non ne sono arrivate. Insomma, alla fine l’addio è diventato inevitabile. La Costamagna è stata ospite di Michele Santoro nella prima puntata di Servizio Pubblico. I fans speravano che la sua presenza potesse essere costante. E forse lo sperava anche l’ex conduttore di Annozero, che l’ha già avuta in passato come collaboratrice. Nella seconda puntata di Servizio Pubblico la Costamagna non c’era più. Per lei pare profilarsi un ritorno in Rai, sul terzo canale.

A diffondere l’indiscrezione è stato il quotidiano Italia Oggi. L’ex conduttrice di In Onda dovrebbe occuparsi di un programma di attualità. Ancora, però, non c’è nessun contratto firmato. L’ufficialità potrebbe arrivare nei prossimi giorni. Secondo il quotidiano Libero, il nuovo programma della Costamagna dovrebbe andare in onda in seconda serata. Al momento l’ex giornalista di la7 e Mediaset non conferma, né smentisce. Ma in rete sono molti i commenti all’insegna dell’entusiasmo per il possibilo approdo a Rai Tre da parte della bella e brava giornalista. “E’ una fuoriclasse del giornalismo, donna scomoda – scrive un utente su un sito. – Ha pagato a caro prezzo la sua irriverenza ed è stata ingiustamente estromessa da In onda (con seguente calo degli ascolti della stessa trasmissione): merita uno spazio tutto suo, in una tv in cui lavora molta gente impreparata e sprovveduta“.