X


Stasera Fiorello, il più grande spettacolo dopo il week end: le anticipazioni

Scritto da , il 21 Novembre, 2011 , in Programmi Tv
Fiorello

Stasera su Rai Uno alle 21,10 va in onda la seconda delle quattro (?) puntate de Il più grande spettacolo dopo il week end. Anzi, il nome vero del programma è #ilpiùgrandespettacolodopoilweekend. Fa più Twitter, no? La prima puntata del programma condotto da Fiorello (nella foto) ha fatto registrare un boom di ascolti davvero clamoroso. Roba che soltanto le partite dei Mondiali di calcio e il Festival di Sanremo… Gli spettatori della prima puntata, dicevamo, sono stati 9,8 milioni, con punte che hanno sfiorato i 13 milioni. Lo share medio del programma è stato del 39,2%, con picchi che hanno sfiorato il 50%. Sarà molto difficile confermare quelle cifre anche stasera, ma staremo a vedere. Ciò che è certo è che se il programma calerà anche un po’, forse ci sarà qualche speranza di recuperare i 12 milioni di euro investiti dalla Rai.Veniamo ora alle anticipazioni. Dopo il buon successo della parodia di X-Factor tornerà il duo Morgano e Ariso e, dopo aver giudicato le competenze di Giuliano Sangiorgi, questo lunedì sarà la volta di Caparezza. Gli ospiti sono di tutto rispetto. Ci saranno i Coldplay, Michael Bublé e Laura Chiatti. La rock band inglese di Chris Martin, che ha venduto decine di milioni di dischi, canterà dal vivo, così come Bublé.

A vivacizzare l’attesa per il programma ci ha pensato, intanto, anche Sabina Guzzanti. Qualche giorno fa l’attrice e autrice comica ha scritto su Twitter: “Ogni tanto passo su #fiorello, noiosissimo”. La replica del conduttore siciliano si è fatta un po’ attendere, ma è arrivata: “@SabinaGuzzanti ciao rosiconaaaaa! Pensa che una volta mi facevi ridere adesso mi fai tristezza! #rosica”. La Guzzanti torna all’assalto: “Per chi nn ha seguito. Qualche giorno fa senza dare peso ho visto 5 minuti di #fiorello e ho twittato, che palle. Lui replica dandomi della #rosicona”. Vedremo, stasera, se il conduttore siciliano risponderà ancora all’attrice, oppure se la diatriba è già finita.