X


Stasera in tv c’è Ballarò: gli ospiti della puntata

Scritto da , il 22 Novembre, 2011 , in Programmi Tv
Giovanni Floris

Stasera su Rai Tre alle 21,05 c’è un nuovo appuntamento con Ballarò, il talk show dedicato a politica, economia e lavoro. Si parlerà delle possibili iniziative del nuovo governo retto da Mario Monti. Nonostante le dimissioni forzate di Silvio Berlusconi, i mercati finanziari continuano a essere in forte difficoltà e non riescono a recuperare nemmeno una piccola parte delle perdite subite nelle scorse settimane. Lo spread tra i bund tedeschi e i btp italiani resta altissimo, anche se in calo di circa un punto rispetto ai livelli di metà novembre. Il pessimismo attorno al nostro paese regna sovrano. Non sono pochi gli analisti a sostenere che il destino dell’Italia è praticamente segnato e che il 2012 sarà l’anno della bancarotta. Ma i più, nel nostro paese, sono dell’idea che Mario Monti e i suoi ministri possa essere il salvatore della patria.

E intanto, in un contesto in cui la crescita economica del vecchio continente è praticamente assente, il nuovo esecutivo pensa a manovre lacrime e sangue: manco dirlo, i sacrifici sono per i soliti noti. Verrà reintrodotta l’ICI, l’imposta sulla casa, anche se cambierà nome. In concreto sarà ancora più pesante di quella abolita dal governo Berlusconi. Le stime sono molto approssimative, ma alcuni analisti calcolano che si potrebbero recuperare fino a una decina di miliardi di euro. Tra patrimoniale, pensioni e mercato del lavoro, le possibili nuove vie del governo Monti sono l’argomento di cui si parla a Ballarò nella puntata di stasera. Fra gli ospiti di Giovanni Floris (nella foto) ci sono: Paolo Romani del PdL;  il sindaco di Torino Piero Fassino del PD; Gianluca Pini della Lega Nord, il segretario generale dello Spi (Pensionati) Cgil Carla Cantone; l’economista Fiorella Kostoris; l’esperto di tributi Raffaello Lupi; l’imprenditore Nerio Alessandri; il giornalista Pierluigi Battista, vice direttore del Corriere della Sera; il sondaggista, presidente della Ipsos, Nando Pagnoncelli.