X


Stasera in tv Piazzapulita: l’Italia e lo spettro fallimento

Scritto da , il 3 Novembre, 2011 , in Programmi Tv
corrado formigli

text-align: justify”>corrado formigliStasera alle 21,10 su la7 c’è un nuovo appuntamento con Piazzapulita. Il programma condotto da Corrado Formigli (nella foto) sta facendo segnare buoni risultati in termini di ascolti. Sin qui la media dei telespettatori ha oscillato tra il milione e mezzo e i 2 milioni, mentre lo share si è attestato tra il 7 e il 10%. Il programma di la7 ha sempre vinto la sfida col diretto rivale, Blog – La versione di Banfi, che ha fatto segnare mediamente la metà degli ascolti. Ora però le cose per Formigli e il suo staff si fanno molto più complicate. Stasera, infatti, comincia Servizio Pubblico, il nuovo formati di Michele Santoro. Certo, non arriverà ai 6-7 milioni di telespettatori che aveva Annozero, ma potrebbe ugualmente avere un grosso risultato. Servizio Pubblico sarà trasmesso da un network di tv locali che copriranno l’intero territorio nazionale. Ci sarà anche la diretta di Sky (Skytg24, Canale 100, 500 e 504) e di diversi siti internet: quello ufficiale, quello di Repubblica, quello del Corriere della Sera, quello del Fatto Quotidiano. Insomma, per Piazzapulita si fa durissima e gli ascolti rischiano di essere dimezzati. Anche perché è evidente che i due programmi sono assai simili e si rivolgono a un pubblico praticamente identico. Non a caso Formigli è stato a lungo un inviato di Santoro: ad Annozero e non solo.

Ma torniamo alla trasmissione di la7. “Profondo rosso”: si intitola così la puntata di stasera di Piazzapulita. Il governo di emergenza nazionale è già una realtà? Il nostro paese può fallore? Le ragioni della Banca centrale europea e della grande finanza mondiale sono compatibili con la sopravvivenza dello stato sociale? Sono alcune delle domande che verranno poste ai vari ospiti. Che saranno: il segretario della Fiom  –  Cgil Maurizio Landini, il banchiere Claudio Costamagna, Giuliano Ferrara, Federico Rampini, Giorgio Mulè, Massimo Giannini, Sandro Bondi, Matteo Richetti. Il programma condotto da Corrado Formigli si collegherà anche con il G20 e ascolterà le ragioni di chi lo contesta.