X


“Viso d’angelo”, ecco cosa è successo nella terza puntata

Scritto da , il 12 Novembre, 2011 , in Serie & Film Tv
visdo d'angelo fiction di Canale 5 con Gabriel Garko e Cosima Coppola

text-align: justify”>visdo d'angelo fiction di Canale 5 con Gabriel Garko e Cosima Coppola

Siamo ormai in dirittura d’arrivo. Anche la terza, avvincente puntata di Viso d’angelo ci ha regalato momenti di suspence e ormai a breve sapremo chi è l’assassino. L’appuntamento è stato seguito da “appena” 3.949.000 telespettatori, pari a uno share del 16,03%. Nonostante l’evidente calo di ascolti che la fiction di Mediaset ha subitonel corso delle puntate, un folto gruppo di fan continua a seguire le vicende di Gabriel Garko e Cosima Coppola, rispettivamente Roberto Parisi e Angela Garelli, protagonisti di un’intricata vicenda con al centro un serial killer che uccide le sue vittime lasciandogli un rosario tra le mani. Sullo sfondo, un istituto per il recupero di ragazze tossicodipendenti. Ormai le vittime dell’assassino non si contano più e nella seconda puntata Roberto e Angela sono riusciti a ricostruire alcuni fatti importanti. Ma non è finita qui. Purtroppo Gloria prima di morire ha rivelato a Roberto che la sua moglie defunta aspettava un figlio e il detective, sconvolto, ha deciso di abbandonare le indagini. Angela è rimasta quindi sola a indagare sugli omicidi, e pertanto ha deciso di tornare al Santa Teresa. Qui ha scoperto che suor Serafina (Angela Molina) si infligge delle punizioni corporee per espiare le colpe della figlia. Nel frattempo la polizia ha interrogato Marilena, la perpetua di padre John, che conosce l’identità del killer e lo ricatta. La donna ha raccontato che il figlio è in carcere per stupro e la vittima era Margherita, prima vittima del killer. Ma Marilena si caccia nei guai, incontra il killer e viene uccisa.

Roberto, intanto, è minacciato dalle telefonate dell’assassino e Angela ha pedinato Miriam, la moglie del sindaco, pronta a fuggire con la sua amante in Argentina. Poi, mentre entrambi sono a mangiare fuori Roberto subisce un’aggressione ordita dal commissario Maselli e dal sindaco per impedire lo scandalo in città. Il tutto proprio mentre padre John ha trovato il cadavere di Marilena e ha scoperto chi è il killer. Angela ha interrogato Miriam sul rapporto con Margherita: entrambe erano ricattate e sotto tiro. A questo punto Maselli è deciso a togliere il caso a Roberto e racconta al magistrato che l’ispettore ha una relazione con Angela, anche lei con un passato burrascoso di tossicodipendenza. A fare la spia è stata Fiorenza (Magdalena Grochowska) che ha scoperto la relazione tra i due e si è voluta vendicare. La polizia, a questo punto, sospetta di padre John ma vengono smentiti poco dopo. Il prete viene ucciso e tra le mani ha trattenuto un pezzo del rosario. Maselli intanto toglie il caso ad Angela, che viene avvertita da suor Serafina che la polizia vuole arrestarla. E’ quindi decisa a scappare, ma Fiorenza le consiglia di consegnarsi alla polizia. Il terzo episodio si chiude con gli indizi lasciati dall’assassino: era presente alla commemorazione della Forlei, dice di non chiedersi chi è, ma come uccide e perchè uccide… Titoli di coda su Angela che arriva nel rifugio segreto del killer. Cosa succederà?

Roberto e Angela capiscono che l’assassino segue un antico rituale per consegnare a Dio le anime che ha purificato. Questo rito è conservato nella pagine di un antico testo. Il libro lo hanno avuto suor Serafina, il medico Christian Gianzi e Luisa Forlei e ora si trova in un antico monastero. E’ uno di loro il killer? Lo sapremo venerdì prossimo.