X


Stasera in tv c’è L’Infedele: tasse, lacrime e forbici

Scritto da , il 5 Dicembre, 2011 , in Programmi Tv
Gad Lerner

text-align: center;”>Gad LernerStasera alle 21,10 su la7 c’è il consueto appuntamento con L’Infedele, il programma condotto da Gad Lerner (nella foto) e dedicato all’appofondimento politico, economico e sociale. L’argomento della puntata di oggi (che s’intitola: Tasse, lacrime e forbici) non può che essere la correzione dei conti illustrata ieri da Mario Monti in conferenza stampa. Il neo premier, che ha precisato di avere rinunciato al suo compenso (onore al merito) in una conferenza stampa trasmessa in diretta da la7. Le misure contenute nel decreto legge sono quelle che ci aspettava. In particolare, i più colpiti sono i pensionati di oggi e quelli di domani, nonché i consumatori, visto che l’Iva sarà portata al 23%. Un’altra importante novità prevista è quella della sforbiciata alle Province (che però hanno annunciato già battaglia).

La tradizionale cura da cavallo – come la definisce Gad Lerner nelle anticipazioni – salverà o uccidere il paziente Italia? Il precedente della Grecia di certo non rassicura i cittadini, autorizzati a temere il peggio. Nel paese ellenico sono stati colpiti soprattutto pensionati e lavoratori dipendenti e la povertà dilaga. Lerner definisce l’esecutivo di Monti “rspettabile, autorevole, perfino sensibile come dimostrano le lacrime di Elsa Fornero, ma com’era inevitabile corrispondente a una visione dell’economia conservatrice, in coerenza alla dottrina insegnata dai professori che l’hanno elaborata”. Tradotto in parole povere: la visione economica dei bocconiani è quella per cui i ricchi devono diventare sempre più ricchi e i poveri devono fare i sacrifici. E l’equità di cui parlava il premier? Lo sviluppo? Nel documento esposto ieri non ve n’è nessuna traccia.

Gli ospiti di stasera saranno il fondatore di Repubblica,  Eugenio Scalfari; la scrittrice Michela Murgia; l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Milano, Cristina Tajani; la direttrice de Il Manifesto, Norma Rangeri. E poi ancora saranno ospiti di Lerner: il sociologo Aldo Bonomi; il segretario degli artigiani di Mestre, Giuseppe Bortolussi; l’assessore alle infrastrutture della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo; la giornalista Antonella Mascali, del Fatto Quotidiano. Sarà inoltre trasmessa un’intervista a Noreena Hertz, economista inglese favorevole una riforma (non all’abbattimento) del capitalismo.