X


X Factor 5: Valerio De Rosa e la sindrome da ultimo della classe

Scritto da , il 6 Dicembre, 2011 , in Programmi Tv

text-align: center”>Valerio De Rosa a X Factor 5

Ha l’autostima di un giocatore del Cesena che all’ultima giornata deve vedersela con la Juventus per non retrocedere il giovane Valerio De Rosa, 19 anni e concorrente di questa quinta edizione di X Factor in onda su SkyUno ogni giovedì alle 21.10. Il ragazzo romano si è presentato alle audizioni del talent show “perchè obbligato dalla madre“, come ebbe modo di spiegare ai quattro giudici suscitando in loro un’immediata tenerezza per questo ometto dalla faccia pulita. Qualche secondo dopo però l’aspirante cantante stupì platea e giurati con una grintosa interpretazione di “Superstition“, hit planetaria portata al successo da Stevie Wonder nel 1973. Il percorso si rivelò tranquillo fino agli homevisit, quando Valerio propose una sofisticata cover di “Vivo sospesa”, canzone sanremese della vincitrice della scorsa edizione, Nathalie Giannitrapani. Alla fine però Morgan fu persuaso dalla sua bravura e lo ha voluto nella sua squadra di under 24 Uomini. Peccato che all’interno della gara Valerio si riveli poco graffiante nonostante le buone performance: nella prima puntata ha proposto “Misfit,” hit sul disagio giovanile dei Curiosity Killed The Cat e non ha corso pericoli; nella seconda la mitica “Don’t let me be misunderstood” dei Santa Esmeralda ed è finito in ballottaggio, anche se alla fine l’eliminazione è toccata a Le 5. Nell’ultima puntata Morgan ha sollevato un polverone quando ha dovuto scegliere chi eliminare tra il suo Davide Papasidero e l’altro pupillo Valerio, ancora una volta al ballottaggio. Marco Castoldi, al grido di “In Rai era tutto finto e qui su Sky dove invece è tutto vero volete ancora giocare con me” è riuscito nell’intento di far arrabbiare Simona Ventura, con il rischio di oscurare la gara. Fatto sta che i tre giudici rivali hanno mandato via Davide Papasidero, il Kurt Hummel italiano come è stato ribattezzato dai media. In vista del quarto round invece Valerio è stato protagonista di un piccolo battibecco con il suo vocal coach, Diego Calvetti, che voleva affidargli per giovedì un brano di Claudio Baglioni.Diego Calvetti vuole che il suo allievo canti in puntata “Strada facendo“, ma l’under 24 non ha alcuna intenzione di eseguirla dal momento che, presagendo la sua eliminazione giovedì prossimo, vuole dimostrare al pubblico di saper fare più cose oltre al solito pop che non deve amare molto. Il vocal coach ha cercato di fargli cambiare idea, ma Valerio gli ha più volte spiegato che non vive X Factor con l’obiettivo di vincere, bensì con quello di imparare a perfezionarsi nel canto, di intraprendere un percorso musicale il più possibile variegato. Giovedì prossimo Valerio si cimenterà in una canzone di Scialpi, probabilmente “Portatemi Dio” e vedremo se la sua testardaggine saprà premiarlo.