X


Amici 11, è scontro tra Gerardo e la Di Michele: “Non me ne frega niente di ciò dice”

Scritto da , il Gennaio 21, 2012 , in Amici di Maria De Filippi Tag:,

text-align: center;”>Pulli contro la Di Michele

Complice la solita Silvia Toffanin alle porte verso le 15.30 e soprattutto il largo spazio che la Sanguinaria concede alle polemiche, non è stato possibile dare il responso della squadra vincitrice della gara decisa da esperti e non dal televoto, così a tenere banco è stato uno scontro tra un concorrente amatissimo dalle ragazzine, il bel cantante Gerardo Pulli contro l’insegnante dei Gialli, quella Grazia Di Michele che per il temperamento sfoggiato in questa occasione fa rimembrare i battibecchi con Marco Carta.

Per la verità l’interprete de Le ragazze di Gaguin ora passata a fare la docente di canto ad Amici ha avuto delle scaramucce anche con il cantautore Pierdavide Carone (“Ho lavorato con lui. So cosa vuol dire essere un cantautore. Il rispetto per un mondo interiore ce l’ho. Ma tu sei venuto qui dicendo, ‘Io questo so fare’ senza voglia di migliorare e impegnarti. Non puoi cantare solo le tue canzoni. Ma come canti?”, dice a questo proposito) ma questa diatriba tra i due pare affondare nella notte dei tempi.

[imagebrowser id =135]

Sembra infatti che alla Di Michele la voce di Gerardo non sia mai piaciuta a cominciare dai casting di Amici 11, non gradendo il suo timbro graffiato e con il ragazzo che da quel momento ha cominciato a risponderle per le rime, dando un ottimo esempio a quegli studenti italiani che non lasciano ai propri professori l’ultima parola. Grazia purtroppo per le sue fan ha sempre visto nel Pulli scarsa versatilità e un basso livello tecnico. In particolare, il ragazzo dagli occhi verdi risponde con arroganza quando ritiene che i brani da interpretare non siano adatti a lui.

Gerardo si giustifica così: “Una persona non può fare tutto nella propria vita. La mia personalità e il mio modo di cantare non appartengono a questo mondo e a questa mentalità. Io ci posso provare”. Grazia  fa vedere un rvm in cui traspare tutta la negligenza del cantante e Maria ne gode. Il Pulli infastidito a quel punto sentenzia: “A me non me ne frega niente di ciò che mi dirà da adesso in avanti”. Una mancanza di rispetto che non fa mancare la reazione della professoressa: “Qui certe pagliacciate vengono spacciate per temperamento artistico. Io amo questa scuola da dieci anni. Dovresti farlo anche tu”.

Da questo scontro sembra emergere così una visione opposta del talent show da parte dei due protagonisti del titanico scontro: Grazia Di Michele concepisce Amici come una scuola nella quale gli studenti devono essere impeccabili, rispettosi del corpo docenti, dediti al lavoro, Gerardo Pulli lo vive alla stregua di un qualsiasi reality show e probabilmente avrebbe avuto lo stesso spazio al Grande Fratello, ma furbo com’è ha capito che per guadagnarsi da vivere deve vendere dischi.