X


Barbara D’Urso shock su Panorama: “I veri uomini? Sono solo gay”

Scritto da , il Gennaio 30, 2012 , in Barbara D'Urso Tag:

text-align: center”>Domenica 5 con ospite Barbara D'Urso

Con la tecnologia si è sempre definita una “cretina”, ma da quando ci è sbarcata Barbara D’Urso è diventata la regina di Twitter: ormai sui social network spopolano i suoi cinguettii, che fanno parlare di sè più per un inglese stentato (“Mentre ascolto Rocky Horror Pitture Show …“, “Oggi giornata senza telefono e hi pad“, anche se su quest’ultimo punto si può discutere visto che il sito della Apple riporta questa attestazione) che per gli accadimenti bislacchi della conduttrice. Inoltre Maria Carmela ci informa che ieri è andata a vedere un film con Luca Argentero e Alessandro “Gasman” (può darsi che sia un quasi omonimo dell’attore a noi ignoto).

Dal momento che Barbarella non è un’ingenua, il sospetto è che si twitti appositamente questi errori ortografici per acuire la sua popolarità in Rete – nelle ultime ore le sue gaffes sono ritwittate e condivise in massa – ma la scorsa settimana abbiamo avuto modo di conoscere meglio la conduttrice di Pomeriggio Cinque attraverso una lunga intervista rilasciata al settimanale Panorama, nella quale Maria Carmela racconta di un sogno nel cassetto: “Perchè non potrei diventare la Santoro di Canale 5? Vediamo che succede“. Insomma, Barbarella ancora una volta dimostra di saper volare basso.

La stakanovista dell’ammiraglia Mediaset racconta di soffrire di strane paure (“Se indosso gli occhiali da sole, non riesco a bere. Mi sembra di soffocare. Uno shock infantile, dovuto alla mascherina dell’anestesia, prima che mi togliessero le tonsille. Cercavo la mano di mia madre, però lei non c’era“) e al momento non sembra ancora aver trovato l’uomo della sua vita, confidando all’intervistatore che i veri uomini sono altri: “Uomini non ce ne sono più. Solo gay, che poi sono i miei migliori amici. Al Plastic di Milano mettono sempre Dolceamaro, la mia canzone, e la pista impazzisce. Una sera ci vado e finisco dritta sul cubo”.

[imagebrowser id = 312]Più volte la Bislacca ha confessato di uscire spesso con i suoi amici gay, dei quali si definisce una paladina ogniqualvolta affronta quegli insulsi talk show sull’omofobia costituiti da un copione sempre uguale a se stesso: parla l’esponente della comunità lgbt, interviene il cattolico o il politico di centrodestra e si arriva perennemente allo scontro, alimentando la già immensa confusione che serpeggia nella nostra arretrata società su questi temi. Paradossalmente farebbe meno danni ballando sul cubo del Plastic!