X


Gf12, botte tra Mirko e Filippo (già eliminati). Signorini finge di non sapere i nomi

Scritto da , il Gennaio 24, 2012 , in Grande Fratello

text-align: center”>

Nell’edizione più disgraziata nella storia del Grande Fratello sono arrivati a scannarsi: se la puntata di ieri sera ha vinto finalmente una serata televisiva – 4.190.000 telespettatori con il 19,34% di share contro la replica della fiction Mi ricordo di Anna Frank che si è dovuta accontentare di 3.758.000 telespettatori e il 13,30% – nella serata appena trascorsa abbiamo assistito allo smascheramento definitivo di una farsa che si protraeva da troppi anni, grazie al coraggio del concorrente di Rudolf Mernone di abbandonare il gioco di fronte alla manipolazione continua degli rvm.

Probabilmente adesso il Grande Fratello perderà il pubblico delle giovanissime che impazzivano per l’atletico romano, ma a nostro avviso ieri sera Alessia Marcuzzi ha mostrato una certa incontrollabilità nel gestire i concorrenti nella Casa: troppe parolacce (l’australiana Monica nominava l’organo genitale maschile ogni 3 minuti, a dimostrazione che gli stranieri imparano troppo velocemente il turpiloquio nostrano), il Mernone stesso che inveiva contro gli autori definiti come pezzi di sterco – quest’ultima non era esattamente la parola da lui usata – e soprattutto non è riuscita a controllare due ragazzi che dalla Casa sono usciti tempo fa e ieri se le sono suonate di santa ragione.

Nel fuorionda si è verificato in studio una lite fisica tra l’opinionista di Forum Mirko D’Arpa e Filippo Pongiluppi: a raccontarcelo è un tweet di Alfonso Signorini, il quale scrive sul popolare social network: “Due concorrenti già usciti si sono presi a botte durante la pubblicità”, aggiungendo: “Non mi ricordo i loro nomi. Uno è quello che faceva l’opinionista a Forum l’altro è l’ex della Minetti“. Un’amnesia poco credibile, visto che li nomina sempre sui suoi giornali.[imagebrowser id =190]Il giornalista conclude scrivendo che in studio volavano scarpe ma a colpire non è la rissa in sè quanto il fatto che questo format non abbia più nulla di nuovo da raccontare. L’impressione è che con ieri siamo andati ben oltre addirittura il raschiamento del fondo del barile, che si sia verificato un cortocircuito tra reale e reality con il disvelamento attuato da Rudolf e la bugia di Alfonso Signorini. E ora che qualcuno ha gettato del fango sugli autori riacquistare quel minimo di credibilità ancora conservata sarà davvero dura.