X


Classifica Fimi post-Sanremo: Emma Marrone si ferma alla #6, Casillo debutta alla #20, Noemi alla #30, flop Carone

Scritto da , il 23 Febbraio, 2012 , in Personaggi Tv
Emma Marrone Classifica Fimi

text-align: center;”>Classifica Fimi singoli Sanremo

L’effetto-Sanremo non sembra esserci stato quest’anno (o perlomeno è molto meno evidente): sono risultati generalmente molto scarsi -con vendite davvero basse- quelli ottenuti dagli artisti che hanno partecipato al 62° Festival, conclusosi sabato scorso con la vittoria della salentina Emma Marrone. E’ Chiaro, il nuovo disco di inediti di Gigi D’Alessio, ad ottenere la posizione più alta (#4) nella Classifica Fimi-Music Charts/Gfk Retail and Technology (nel periodo dal 13 al 19 febbraio 2012), mentre il “debutto” di Emma Marrone si concretizza in una deludente #6 (in salita dalla #78 della scorsa settimana). In realtà, di debutto vero e proprio non si tratta: l’album Sarò libera, ora disponibile anche in una nuova versione, che comprende anche la cover Nel blu dipinto di blu -colonna sonora del film campione d’incassi Benvenuti al Nord-, e Non è l’inferno -anche in duetto insieme ad Alessandra Amoroso-, non è neppure riuscito ad entrare in Top 5. Nella speciale classifica del dopo-Festival segue Nina Zilli, che debutta alla #11 con L’amore è femmina, mentre la prima raccolta di Francesco Renga, Fermoimmagine, si ferma alla #15. Arisa, seconda classificata, debutta soltanto alla #17 con AmamiAlessandro Casillo, giovanissimo vincitore di SanremoSocial 2012, entra direttamente alla #20 con il suo primo album di inediti E’ vero; Samuele Bersani debutta alla #28 con la raccolta Psyco-20 anni di canzoni. Due gradini più giù troviamo la rossa Noemi, che rientra alla #30 con la nuova versione di RossoNoemi, uscito dalla classifica molti mesi fa senza aver raggiunto neppure il disco d’oro.

Molto deludente anche il risultato di Pierdavide Carone, che riesce nella difficile impresa di fare anche peggio rispetto allo scorso album: Nanì e altri racconti è entrato soltanto alla #32. l’operazione di rilancio dopo Sanremo, in cui molti avevano sperato, non ha dato i suoi frutti. Per finire, Dolcenera rientra alla #37 con Evoluzione della specie, i Marlene Kuntz si fermano alla #38 con Canzoni per un figlio, Chiara Civello alla #57 con Al posto del mondo Eugenio Finardi alla #70 con Sessanta e Irene Fornaciari alla #90 con Grande mistero.

Situazione migliore, invece, per quanto riguarda la Top Digital Download, ovvero la classifica relativa ai singoli più scaricati della settimana, che rispecchia il podio sanremese tutto al femminile: Non è l’inferno, la canzone di Emma scritta da Kekko Silvestre, leader dei Modà, è entrata direttamente alla #1, mentre La notte, il dolcissimo pezzo di Arisa, si posiziona alla #2. Buon risultato anche per Noemi, che piazza la sua Sono solo parole alla #3, mentre Per sempre, il brano di Nina Zilli scritto da Roberto Casalino, che rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest di Baku, arriva alla #5. Alla #8 c’è Francesco Renga con La tua bellezza, mentre chiude la classifica alla #9 Dolcenera con Ci vediamo a casa.

[imagebrowser id=997]

Per quanto riguarda il resto della classifica, 21 di Adele risale incredibilmente dalla #3 alla #1, confermandosi regina indiscussa del mercato discografico italiano e mondiale: worldwide sono impressionanti gli effetti post-Grammy. Alla #2 risale anche Eros Ramazzotti con la raccolta Eros best love songs, mentre alla #3 troviamo Tiziano Ferro con L’amore è una cosa semplice. In mezzo ad una tempesta di new entry, l’unica a resistere è Alessandra Amoroso, che questa settimana scende solo di cinque posizioni -dalla #21 alla #26– con Cinque passi in più: l’artista salentina, corsa in aiuto dell’amica Emma venerdì scorso, è oramai prossima alle 100 mila copie vendute, un risultato davvero strabiliante per un live.