X


Lucrezia Lante della Rovere e Anna Tatangelo, le regine di Ballando con le stelle

Scritto da , il Febbraio 12, 2012 , in Programmi Tv Tag:,
Ballando con le stelle

La sesta puntata di Ballando con le stelle, andata in onda ieri sera, è stata seguita da 5.418.000 telespettatori per uno share pari al 21,64%: risultati di tutto rispetto, anche se ormai il talent preferito dagli italiani sembra essere diventato Italia’s Got Talent, che ieri ha portato a casa uno share del 34,53%. Mettendo da parte la guerra dell’audience, tuttavia, a proposito del celebre programma condotto da Milly Carlucci viene spontanea un’osservazione. Osservazione che è ormai certezza: fra i concorrenti di quest’anno, le due regine indiscusse sono Lucrezia Lante della Rovere e Anna Tatangelo. La prima, figlia del duca Alessandro e di Maria Ripa di Meana, fin dalla prima puntata ha incantato giuria, pubblico e telespettatori con quel mix di sangue blu e sensualità. I suoi quarantacinque anni si reggono splendidamente su un corpo perfetto, un viso bello ma non appariscente e un caschetto di riccioli fiammanti. Pienamente consapevole di sé, Lucrezia non solo si è subito trasformata in una ballerina provetta, per quanto riesce a valorizzare ogni performance grazie alle indiscusse abilità recitative.

E poi c’è il maestro, Simone di Pasquale, assai sensibile al suo fascino. Il loro feeling si tocca quasi con mano, è difficile stabilire il confine fra gioco e realtà e proprio questo rende la faccenda ancora più intrigante. Lucrezia è una donna con la D maiuscola, come non si stanca di ripetere Carolyn Smith. Una di quelle donna per cui è facile, facilissimo perdere la testa. Poi abbiamo Lady Tata. Che, al contrario di Lucrezia, si è “svelata” gradualmente. Ma è ormai riuscita nel suo intento: mostrare se stessa, al di là del personaggio.

[imagebrowser id=633]

Allora ecco un’irresistibile oscillazione fra la donna e la bambina, ecco i suoi venticinque anni venir fuori dagli attacchi di timidezza ma anche dalle rumbe che trasudano emozione. Corpo da gazzella, ancora un po’ acerbo (fatta eccezione per il décolleté chirurgicamente rimpolpato…), che si trasforma in strumento di tentazione semplicemente con un paio di tacchi e un lungo abito dallo spacco profondo. Anna, che manda baci al piccolo Andrea – frutto del suo legame con Gigi D’Alessio – e poi s’avvinghia all’insegnante Stefano Di Filippo disegnando orizzonti di passione, sia pur fittizi. Sì, le due regine sono loro. Ma, alla fine, ne resterà una…