X


Mineo in fuori onda: “Cacciate la Lei!”, Striscia lo attapira

Scritto da , il 23 Febbraio, 2012 , in Programmi Tv

Il direttore di RaiNews Corradino Mineo è stato colto in flagrante con un commento negativo nei confronti di Lorenza Lei durante il lancio di un servizio televisivo, pensando di non essere in onda. La chicca non poteva non passare dagli occhi vigili di Antonio Ricci e della sua Striscia la notizia che decide di mandare Valerio Staffelli per la consegna del temuto tapiro d’oro. Il direttore accetta di buon grado il famigerato riconoscimento ridendo di gusto e quasi mascherando forzatamente il suo imbarazzo. Mineo afferma di aver pronunciato la frase “Cacciate la Lei” riferendosi al commento del titolo di un articolo de Il Giornale con una sua collaboratrice. Staffelli continua con le provocazioni affermando l’assenza di qualunque riferimento a un’altra persona durante il suo intervento fuori onda ma il direttore non si scompone e punta sull’ironia. Che la dirigente Rai Lorenza Lei accetti la posizione di Mineo o decida di ricorrere a provvedimenti?

Lo scopriremo nei prossimi giorni, fatto sta che mai come in questi giorni ritorna il problema della censura nelle reti della tv generalista. E’ successo per Celentano e la sua discussa performance sanremese e riaccade oggi con il commento off di Mineo. “Hanno sempre tutti paura delle parole” aveva detto Celentano cinque anni fa all’esordio della sua trasmissione RockPolitik e aveva ragione: per l’ansia di apparire, per il timore di forze provenienti dall’alto, per credibilità nei confronti dei telespettatori la tv si è sempre dimostrata insofferente nei confronti della libertà d’espressione. Come dimenticare lo sfogo di Luca Bizzarri durante la finale di Sanremo 2011 in cui si lamentava che in questo Paese nessuno può dire quello che pensa?E’ possibile essere ancora schiavi dei provvedimenti dei dirigenti per via di un commento magari fuori luogo ma personale?[imagebrowser id=1007]

Chissà se le cose cambieranno, intanto speriamo che la Lei accolga con la stessa ironia dimostrata da Mineo durante il servizio di Striscia la presunta trasgressione del direttore dimostrando maturità e coscienza nell’affrontare problemi di questo genere.