X


Piazza pulita, 9 Febbraio: temi e ospiti della puntata

Scritto da , il Febbraio 9, 2012 , in Programmi Tv Tag:,
Formigli-la-sua-piazza-pulita

text-align: center;”>Formigli Piazza Pulita

Le dure condizioni climatiche come metafora efficace del disagio di un’intera popolazione. Per discutere su ciò che attende giovani e lavoratori alla luce della crisi che avanza, Corrado Formigli interrogherà oggi l’ex sottosegretario del governo Berlusconi Daniela Santanchè, il parlamentare del Partito Democratico Francesco Boccia, il leader della Fiom-Cgil Maurizio Landini, l’industriale Guidalberto Guidi, l’economista e ideatore del sito d’informazione “la voce.info” Tito Boeri. L’opposizione sociale alle politiche del Governo Monti è ancora priva di un’identità precisa, ma il sindacato dei metalmeccanici non ha alcuna intenzione di fare sconti, restando al fianco di chi sale sulle torri a difendere il lavoro. La presenza di Luca Telese, firma di punta del Fatto Quotidiano e conduttore assieme a Maurizio Porro del programma “In Onda” proprio su La7, darà ulteriori spunti al dibattito, soprattutto in tema di emergenza-neve: di pochi giorni fa l’accesa polemica col sindaco di Roma Alemanno sulla cattiva gestione dei disagi nella Capitale, con responsabilità rimpallate tra Comune e Protezione Civile

[imagebrowser id=562]

Lo stesso abbandono vissuto nelle città isolate dalla neve, attende larghe fasce della popolazione più giovane, presa di mira recentemente dalle bacchettate di ministri e sottosegretari “tecnici”, che senza giri di parole hanno criticato lo stile di vita e le aspirazioni soprattutto dei ragazzi italiani. I due esponenti politici proveranno a ragionare sulle prospettive future di una maggioranza che unisce (buona parte di) destra e sinistra, nella speranza di uscire dal tunnel di una crisi dalle conseguenze sociali ancora imprevedibili. Da seguire con attenzione i reportage di Antonino Monteleone, Luca Rosini, Francesca Nava e Vito Foderà nei luoghi caldi del Paese reale. L’inviato “sul campo” Francesco Sortino (ex volto noto delle Iene, con esperienza più recente nello staff di Presa Diretta) si occupa poi di interrogare in presa diretta i protagonisti delle varie proteste in atto. Tanta carne al fuoco anche stasera, a fronte di un calo d’interesse che su La7 sta colpendo i programmi d’approfondimento portando lo share su percentuali molto basse: rispetto al promettente inizio, gli indici d’ascolto di Piazza Pulita sono precipitati di circa 5 punti (poco sopra il 4% le ultime 2 puntate). Il programma però tiene fede alle sue premesse, si muove coerentemente nel solco del giornalismo d’inchiesta, attingendo al patrimonio d’esperienza del servizio pubblico, in buona parte quello con cui Michele Santoro ha plasmato reporter del calibro di Riccardo Iacona, Guido Ruotolo e lo stesso Corrado Formigli. Ironia della sorte, l’allievo Formigli e il maestro Santoro si vedono oggi contrapposti, su due fronti roventi come le piazze cui danno voce. E se La7 avesse dato spazio ad entrambi nei suoi palinsesti, non sarebbe stato meglio per tutti?