X


Amici 11, il curioso caso di Marco Carta e Amici vola sopra i 5 milioni di telespettatori

Scritto da , il 29 Aprile, 2012 , in Amici di Maria De Filippi
marco-carta-amici-11-salvataggio-giuria-tecnica

text-align: justify”>Marco Carta giuria tecnicaAscolti in netta crescita per la quinta puntata del serale di Amici 11 (qui la diretta web): con 5.158.000 telespettatori Maria De Filippi raggiunge uno share del 24.10%, lasciando la concorrenza con Antonella Clerici al 16.86% e una media di 3.901.000 telespettatori. Vince Maria, vince l’idea di trasformare Amici in uno show a tutto tondo come Sanremo e, bisogna ammetterlo, vince la necessità di avere un numero esiguo di concorrenti; la puntata di ieri è durata meno rispetto alle altre e, non raggiungendo neppure l’una di notte, ha reso lo spettacolo davvero più godibile. Verso la fine abbiamo anche assistito ad un confronto, voluto da Mara Maionchi e del quale ci occuperemo ora, con la giuria tecnica e la cantante Annalisa Scarrone che ci è sembrato interessante e soprattutto nuovo: ciò che è sempre mancato a Sanremo (tranne nel tentativo con la prima edizione di Bonolis) è stata la possibilità di scrutare dentro ad un artista e capire i suoi pensieri, così come quelli che portano le giure a prendere decisioni delle volte anche impopolari.

Come ad esempio con quanto è accaduto ieri sera. Allo spareggio finale c’era già Annalisa, prima eliminata della manche iniziale con le cover, dove votava il pubblico da casa; in questa classifica Marco Carta era primo: il pubblico in studio rumoreggiando ha dimostrato il suo dissenso verso tale classifica. Nella seconda manche dei big, svoltasi per scontri diretti, il primo a scegliere è il titolare della golden, ossia il cantante il cui brano in settimana è stato il più scaricato su iTunes, ancora una volta Marco Carta. Anche questa volta, come la settima scorsa, Marco Carta ha dimostrato di avere coraggio, scegliendo di sottoporsi al giudizio della giuria tecnica assieme alla osannata Alessandra Amoroso: Dentro ad ogni brivido contro Stupida e tanto di commozione, applausi e standing ovation che premiano l’Amoroso, scelta come era prevedibile, anche dalla giuria tecnica. Tra Pierdavide ed una fortissima Emma, viene scelta quest’ultima.

[imagebrowser id=2951]

Siamo quindi giunti nel momento in cui lo spareggio con Annalisa se lo giocano Pierdavide Carone e Marco Carta. Il primo ha dimostrato un talento fuori dal comune, una capacità di scrittura davvero encomiabile (basta ascoltare brani come Tra il male e Dio, Basta così, Nanì del suo ultimo cd). Eppure la giuria tecnica decide di salvare Marco Carta e di mandare al televoto Pierdavide contro Annalisa. Il pubblico in studio è in rivolta. Giuria pilotata? Bisogna far vincere Marco Carta perché lo vuole Maria? E se fosse realmente così, sarebbe tutto così spudorato e alla luce del sole? Anzitutto c’è da analizzare un fattore: è difficile pensare che esista un modo per imbrogliare sulla golden: quindi vuole dire che qualcuno che compra le canzoni di Carta esiste. Del resto la giuria ha svelato il suo ragionamento: salvare Carta per non condannare all’eliminazione con il televoto Annalisa; ma così facendo non soltanto hanno eliminato (sempre provvisoriamente) Annalisa ma hanno fatto rischiare anche Pierdavide. Insomma, troppi ragionamenti forse a discapito di una onestà intellettuale che non sempre è stata preservata.

Voi cosa ne pensate dei meccanismi del programma?