X


Amici di Maria De Filippi: Marco Carta parla del singolo “Ti voglio bene” dedicato alla madre scomparsa. E dichiara: “Sono single ma felice”

Scritto da , il 13 Aprile, 2012 , in Personaggi Tv

text-align: center”>Amici di Maria de Filippi: Marco Carta parla del singolo "Ti voglio bene"

Era scomparso dalle scene televisive e musicali da ben due anni. Ora, però, Marco Carta è di nuovo in tv, pronto a regalare con la sua musica nuove emozioni al pubblico di Amici, il programma che, artisticamente parlando, gli ha conferito i natali. Più determinato che mai, il giovane cantante sardo, infatti,  fa di nuovo parte del cast del serale di  “Amici”, il talent show più famoso d’Italia, condotto dalla onnipresente Maria De Filippi. Ogni sabato sera il vincitore di Amici 7 prende parte alla gara canora dei Big, ovvero gli ex concorrenti che più si sono contraddistinti nelle ultime edizioni del programma. Un ritorno alle origini che ha permesso al vincitore di Sanremo 2009 di promuovere l’ultima sua fatica discografica.

“Necessità lunatica” è il titolo del suo ultimo album, il quarto pubblicato dalla Warner Music, uscito il 10 aprile scorso. 12 canzoni d’amore che raccontano la necessità del giovane cantante di raggiungere sempre nuovi traguardi, come artista e come uomo. La maggior parte sono state firmate dal duo Camba-Coro, produttore delle stesse assieme a Dado Parisini, arrangiatore musicale dei testi. Primo singolo estratto, “Mi hai guardato per caso”, già in vetta alle classifiche musicali. Un romantico brano che narra la paura di esprimere i propri sentimenti e, al contempo, la necessità di rivelare il proprio amore per non apparire indifferente agli occhi della gente.

[imagebrowser id=2529]

L’amore, dunque, è il tema centrale dell’ultimo album di Marco Carta. Un sentimento raccontato a 360° gradi: da quello di coppia a quello filiale. Ed è proprio in riferimento a quest’ultimo che spicca una delle canzoni più intense fra le 12 contenute nel disco. Il brano s’intitola “Ti voglio bene” ed è stato dedicato dal giovane cantante alla madre scomparsa precocemente a soli 28 anni. Un’assenza improvvisa che il vincitore di Amici ha sofferto molto e che solo adesso è riuscito a metabolizzare. Nel brano sono riportati tutti i ricordi che Marco Carta ha tenuto per sé fin quando non ha deciso di confidarli all’autrice del pezzo, facendo sì che si realizzasse, in soli tre minuti e mezzo, un concentrato di amore malinconico.  Alcuni sono ricordi che possono apparire lievi, come quando mi ha insegnato a lavarmi la faccia. Altri sono regole di vita, ha raccontato il cantante in una recente intervista al settimanale “Grazia”. Una maestra di vita che gli ha insegnato a non temere il giudizio altrui e a conservare intatta la sua autenticità.

C’è poi, all’interno dell’album, un brano che lo rispecchia più di tutti. S’intitola “Solo un ricordo ma immenso”, dal cui testo traspare una fiducia nel futuro e la voglia di rimettersi sempre in gioco.  Parla della voglia di ricominciare in modo positivo. È piena di fiducia nel futuro, per tutto questo ottimismo la potrei paragonare a Sono un ragazzo fortunato di Jovanotti.

Il giovane cantante sardo si definisce attualmente single e felice di esserlo, anche perchè la sua vita, di donne, quelle più importanti, ne è già piena: Mia zia, la sorella di mia madre, e mia nonna. Loro hanno cresciuto me e i miei fratelli. Sono toste.