X


La seconda puntata di Benvenuti a Tavola su Canale 5 tra dispetti, piatti prelibati e amori (quasi) impossibili

Scritto da , il 20 Aprile, 2012 , in Serie & Film Tv
il logo di benvenuti a tavola

text-align: center”>tirabassi e bentivolgio sul seti di benvenuti a tavola

Fiction e ancora Fiction. Ieri sera è andato in onda la seconda puntata di Benvenuti a tavola-Nord vs Sud. La serie in quattro puntate (per un totale di otto episodi, ndr) è ambientata interamente a Milano. I protagonisti Giorgio Tirabassi e Fabrizio Bentivoglio, sono i capostipiti di due famiglie: i Perrone e i Conforti. Evidentemente è proprio il periodo, le saghe famigliari imperversano nella nostra tanto amata Tv. I Perrone arrivati dal sud acquistano il ristorante davanti a quello dei Conforti (che lo volevano comprare a loro volta, ndr) e dal quel momento le due famiglie si dichiarano guerra a suon di pentole e piatti prelibati. Nelle due puntate andate in onda ieri sera, questa battaglia fatta di dispetti è continuata, infatti i Perrone riescono ad aggiudicarsi un’enoteca prima dei Conforti. Rispetto alla primo appuntamento di giovedì scorso il ritmo sembra un pò calato, senza però cadere nel soporifero, la storia d’amore alla Romeo e Giulietta tra la figlia dei Perrone e il figlio dei Conforti va avanti tra alti e bassi: infatti Federico (Andrea Miglio Risi, ndr) è cotto di Alessia (Alessia Mancarella, ndr) tanto da regalarle dei biglietti di un famoso cantante meridionale, ma davanti ai suoi amici nega il fatto.

[imagebrowser id=2689]

Troppe le diversità tra i due, per cultura e provenienza, sono il motivo di litigio e incomprensione fra Alessia e Federico. Riusciranno a coronare il loro amore?

Benvenuti a Tavola è una fiction ben girata e ben scritta, in più il cast è di alto livello. E’ una commedia brillante sulla scia dei Cesaroni, ovviamente molto più chic, sia per le location che per il tema di fondo che accompagna tutta la storia, cioè la cucina.

L’unico problema della fiction potrebbe essere che i continui dispetti e inganni tra le due famiglie possano diventare un pò monotoni. Questo ovviamente lo deciderà il pubblico attraverso il gradimento in termini di ascolti. Di sicuro Benvenuti a tavola è una buona occasione per passare un paio d’ore in tranquillità e spensieratezza.