X


Porta a Porta prima serata, se il Cavaliere non va da Vespa…ci va Angelino Alfano

Scritto da , il 4 Aprile, 2012 , in Programmi Tv
Bruno Vepa con Alfano e Berlusconi

text-align: justify”>Bruno Vepa con Alfano e Berlusconi

Dopo il dietrofront di Silvio Berlusconi che avrebbe dovuto partecipare alla puntata di Prima serata di Porta a Porta, stasera 4 aprile l’inossidabile Bruno Vespa avrà il segretario del Pdl Angelino Alfano ospite del programma che interverrà sui fatti di estrema attualità riguardanti le riforme del Governo Tecnico di Mario Monti. Effettivamente la partecipazione di Berlusconi aveva scatenato non poche polemiche proprio in riferimento al ruolo di Angelino Alfano, infatti era stato proprio Vespa a spiegare il cambio di programma dell’ex Premier che all’ultimo secondo aveva declinato l’invito del giornalista di Rai Uno.

“L’ex presidente del Consiglio mi ha spiegato – aveva spiegato Bruno Vespa in una nota –  dopo le polemiche dei giorni scorsi sul ruolo di Alfano, una sua presenza (in trasmissione e negli spot che l’annunciavano) in parallelo con il segretario del Pd avrebbe creato sgradevoli equivoci sulla leadership operativa del Pdl che è di Alfano al quale Berlusconi intendeva confermare ancora una volta tutta la sua fiducia”. Dunque per una questione di  fiducia sarà Alfano a sedersi stasera sulla poltrona bianca di Porta a Porta, e a confrontarsi con Bruno Vespa in prima serata rispondendo alle domande su quanto sta accadendo nel nostro paese e soprattutto sulla situazione politica vista sotto la lente di ingrandimento del Popolo della Libertà.

[imagebrowser id=2282]

Dunque stasera, alle 21,05 l’appuntamento con Porta a Porta Prima serata vedrà la partecipazione di Angelino Alfano, dopo l’intervento di Pierluigi Bersani, a partire dalle 21,05 su Rai Uno che certamente farà riferimento anche alla mancata partecipazione del Cavaliere al programma, vero e proprio atto di fiducia nei confronti di Alfano, considerata l’astinenza televisiva dell’ex Premier, che di certo non disdegna affatto apparire sul piccolo schermo, anzi, per lui come è noto la televisione è una sorta di seconda casa.