X


Sabrina Mbarek: “La mia vittoria è l’amore di Vito”

Scritto da , il 6 Aprile, 2012 , in Grande Fratello
vito e sabrina

text-align: justify”>vito e sabrinaQuando si dice piove sul bagnato.  L’asso pigliatutto Sabrina Mbarek è entrata nella casa del  Grande Fratello, l’ha vinto e si è portata a casa 240mila euro e pure l’amore di Vito Mancini. Certo, questa non è stata l’edizione più fortunata e, probabilmente, la popolarità della vincitrice si esaurirà più velocemente rispetto a quella dei suoi predecessori, ma poco importa. Se è vero che i soldi non fanno la felicità (anche se 240mila euro, ne sono convinto, un sorriso lo strapperanno) i soldi e l’amore si!

“Mi sento felice come mai prima!” ha dichiarato Sabrina. “Cosa posso volere di più? Non mi sembra vero di avercela fatta. Guardo Vito e mi rendo conto di quanto è bello e finalmente è vicino a me!”. Già perché la Mbarek ha braccato l’attuale fidanzato molto a lungo prima di conquistarlo, un corteggiamento serrato che manda a quel paese la tradizione dell’uomo cacciatore.

“Adesso che siamo lontani dalla casa e ci siamo parlati so che la mia storia con Vito può avere un futuro. Mi sento doppiamente fortunata ed è una gioia che voglio godermi fino in fondo”. Ha dichiarato Sabrina al settimanale “Visto”.

[imagebrowser id=2359]

La vincitrice del Grande Fratello, trionfatrice a furor di popolo, ha sicuramente avuto meno consensi  da parte dei suoi ex coinquilini. “Con molti di loro spero di chiarire al più presto le incomprensioni comunque ringrazio tutti e dedico questo successo a me, a mia madre e a mia sorella”.

E così, mentre la vincitrice si gode il successo, ai piani alti di Canale 5 si fa il punto sul flop di questa edizione. Gli addetti ai lavori si danno la colpa di aver scelto un cast sbagliato e di “non aver saputo raccontare le giuste storie”. Così si prova ad aggiustare il tiro per l’anno prossimo, con un’unica certezza: Grande Fratello 2013 ci sarà. Ma chi lo condurra? Tante le ipotesi circolate fin ora ma la Marcuzzi sembra nuovamente in pole.