X


Ballarò, dai risultati europei alle amministrative. E il 18 giugno arriva l’Imu

Scritto da , il 8 Maggio, 2012 , in Programmi Tv
La copertina della sigla di Ballarò su Rai Tre

text-align: justify” align=”JUSTIFY”>La copertina della sigla di Ballarò su Rai Tre

Dopo le elezioni francesi che hanno decretato la vittoria di Hollande che ha segnato la fine dell’era Sarkozy, anche la Grecia è tornata alle urne con risultati sorprendenti portando alla vittoria Antonis Samaras, leader del partito Nea Dimokratia, che  ha però abbandonato l’incarico per l’impossibilità di formare un governo di coalizione. Un’Europa letteralmente nel caos quella delineata dalle ultime elezioni che fa da eco alle elezioni amministrative italiane in cui trionfa Beppe Grillo e affondandano sempre di più i partiti politici che detenevano fino a pochi anni fa la leadership. In questo panorama di sconvolgimenti si svolgerà stasera 8 maggio alle 21,05 una nuova puntata di Ballarò in cui si parlerà delle elezioni e dei cambiamenti in atto.

Aria di cambiamento dunque, ma ciò che non cambia sono i vincoli europei e le tasse che gravano sugli italiani che tra poco volente o nolente, dovranno avere e ache fare con l’Imu, in arrivo dal 18 giugno di cui fino ad ora si è detto tutto e il contrario di tutto senza però venire a capo di notizie certe, tanto da far preoccupare ancora di più la popolazione italiana, gravata da una pressante imposizione fiscale nata dalla politica di austerity di Mario Monti che pare non dare tregua.

[imagebrowser id=3135]

Di tutto questo e molto di più si parlerà  a Ballarò nella puntata in onda stasera martedì 8 maggio, alle 21.05 su Raitre con importanti ospiti che si confronteranno con il conduttore Giovanni Floris degli argomenti all’ordine del giorno. Ci saranno il ministro delle Politiche Agricole Mario Catania, Anna Maria Bernini del PdL, il sindaco di Torino Piero Fassino, il leader di Sel nonché governatore della Regione Puglia Nichi Vendola, l’economista Alberto Quadrio Curzio, il direttore della Stampa Mario Calabresi, l’editorialista del Corriere della sera Gianantonio Stella e il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli che illustrerà in trasmissione i suoi sondaggi. Come da consuetudine Ballarò sarà aperto dalla copertina satirica di Maurizio Crozza, sempre molto atteso e seguitissimo appuntamento che aprirà come sempre in bellezza le danze del dibattito politico di Ballarò.