X


Eurovision 2012, risultati 1° semifinale con la vittoria delle nonne russe [video]

Scritto da , il 23 Maggio, 2012 , in Programmi Tv
eurovision song contest 2012 russia

text-align: justify”>eurovision song contest 2012 russia

E chi se lo sarebbe mai aspettato che da un foltissimo gruppo di giovani talentuosi provenienti da tutta Europa ad arrivare fra i primi dieci finalisti sarebbero arrivate le simpaticissime nonnine della Russia?! Si è svolta poche ore fa la prima delle due semifinali in diretta da Baku (in Azerbaijan) dell’Eurovision Song Contest e dai primi 18 Paesi in gara sono stati eliminati subito i primi otto artisti. Sono saliti sul palco, in ordine di apparizione: 01. Montenegro: Rambo Amadeus – Euro Neuro; 02. Islanda: Greta Salóme & Jónsi – Never Forget; 03. Grecia: Eleftheria Eleftheriou – Aphrodisiac; 04. Lettonia: Anmary – Beautiful Song; 05. Albania: Rona Nishliu – Suus; 06. Romania: Mandinga – Zaleilah; 07. Svizzera: Sinplus – Unbreakable; 08. Belgio: Iris -Would You?; 09. Finlandia: Pernilla – När Jag Blundar; 10. Israele: Izabo -Time; 11. San Marino: Valentina Monetta – The Social Network Song; 12. Cipro: Ivi Adamou – La La Love; 13. Danimarca: Soluna Samay – Should’ve Known Better; 14. Russia: Buranovskiye Babushki – Party For Everybody; 15. Ungheria: Compact Disco – Sound Of Our Hearts; 16. Austria: Trackshittaz – Woki Mit Deim Popo; 17. Moldova: Pasha Parfeny – L?utar; 18. Irlanda: Jedward – Waterline.

In una prima sezione di gara che l’ha fatta da padrona la diversità di stili musicali, spaziando dalla lirica (forse troppo marcata) della cantante albanese alla musica più cadenzata e ritmata di Cipro e Grecia, sono bastati solo 15 minuti di televoto disponibile in tutto il continente per poter decidere chi è passato alla prossima fase di gara. Uno per volta sono stati elencati i nomi dei vincitori: la Romania e i suoi cuoricini, la Moldavia con il suo particolare swing, l’Islanda che hanno portato sul palco un brano assai tenebroso, l’Ungheria e la sua rock band, la Danimarca e la sua cantante molto simile all’Avril Lavigne di inizio carriera,  l’Albania con la lirica piena (e anche troppo) di vocalizzi tanto che ha addirittura steccato in più punti dell’esibizione e Cipro con il suo papabilissimo tormentone estivo “La la Love!”. Chiudono il decalogo la Grecia, i fenomeni del web d‘Irlanda, i Jedward, e il simpatico gruppo di nonne della Russia diventate il nuovo must di questa edizione.

[imagebrowser id=3445]

Purtroppo nulla di fatto per la nostra conterranea di San Marino Valentina Monetta che porta a casa la soddisfazione di aver fatto parlare molto di sè per il brano tanto allegro, quanto chiacchieraro per aver utilizzato termini come “Facebook” vietato dal regolamento del concorso e per aver accennato senza tanta malizia al cyber-sesso. Il voto è stato deciso in percentuali equamente divise (50/50) fra la giuria di qualità e televotoLa seconda semifinale andrà in onda giovedì 24 maggio e non sarà disponibile in alcuna emittente Rai ma sarà ugualmente visibile sul sito della manifestazione eurovision.tv. Per la finale, dove ci attende la nostra Nina Zilli (papabile vincitrice per i bookmaker europei), dobbiamo aspettare a sabato 26 maggio ma potremmo comodamente sintonizzarci  su Rai2 alle 21.05. Qui sotto, il video della simpatica esibizione andata in onda con le nonnine russe e il loro forno rotante.