X


Eurovision Song Contest, Nina Zilli solo nona: tu chi ci avresti mandato?

Scritto da , il 28 Maggio, 2012 , in Programmi Tv

text-align: center”>Loreen trionfa all'ESC 2012

E’ appena stato pubblicato un sondaggio su Eurovision.tv, sito ufficiale dell’Eurovision Song Contest, il curioso risultato di un televoto che avrebbero effettuato gli Australiani qualora fossero stati chiamati a scegliere il vincitore dell’Eurofestival: ebbene, sarà che noi Italiani non abbiamo capito nulla ma Loreen sarebbe risultata anche da loro la trionfatrice assoluta della competizione continentale. Ma il dato curioso è il piazzamento della nostra rappresentante a Baku: Nina Zilli si sarebbe classifica quarta con 36.130 voti davanti a Svezia, Russia e udite udite, Irlanda: evidentemente anche dall’altra parte del globo sono degli ottimi degustatori del trash. Tuttavia, come si spiega questo piazzamento di Ninona nostra in quella zona che un tempo avrebbe significato preliminare di Champions League per una squadra di serie A? Probabilmente tale posizione sarà dovuta al fatto che a Sidney e dintorni vi è una ricca presenza di nostri connazionali, però se così fosse stato avremmo dovuto ricevere caterve di voti da Belgio, Germania e Francia. Invece nessuno ci ha dato i 12 punti e ringraziamo Albania e Ungheria per avercene regalati rispettivamente 7 e 4.

E’ una vera fortuna per la Rai tuttavia che l‘Eurovision non sia stato vinto dall’Italia: il responsabile di Rai Intrattenimento Giancarlo Leone è stato subissato da decine di tweet dopo aver dichiarato che il nostro Paese non sarebbe stato obbligato a realizzare l’edizione successiva del concorso in caso di vittoria (l’edizione azera è costata ben 48 milioni di dollari). E i complottisti cominciano ad affermare che l’Italia abbia chiesto ai Paesi dell’Ebu di dirottare altrove i voti rivolti a Nina Zilli, in modo tale da togliersi da ogni impiccio. Un comportamento che invece avrebbe compiuto alla luce del sole la tv spagnola, che in periodo di piena crisi economica ha chiesto alla propria rappresentante, la brava Pastora Soler, di perdere.

[imagebrowser id = 3562]

Noi però vogliamo chiedervi, nel caso in cui fosse stati dei dirigenti Rai con 48 milioni di dollari a disposizione, su quale cantante italiano avreste puntato per una netta affermazione dell’Italia all’Eurovision Song Contest, con tutto il rispetto per Nina Zilli arrivata solo nona. Tra i Big dell’ultimo Sanremo per esempio, avreste optato per la struggente Arisa, il pezzo sul sociale di Emma Marrone, oppure sui meno raffinati Gigi D’Alessio e Loredana Bertè? Se il sottoscritto fosse stato tra i selezionatori Rai, avrebbe proposto dei cantanti che in certe zone d’Europa sono idolatrati, probabilmente a scapito della qualità: Albano e Pupo sono amatissimi nelle Repubbliche Baltiche (il compagno di Loredana Lecciso ha anche fatto da corista per la cantante della Svizzera nel 2000), oppure un vecchio leone come Umberto Tozzi che vanta estimatori anche in Germania. Ma il sogno di chi scrive sarebbe stato spedire a Baku il cantante più internazionale del momento, ovvero quel Tiziano Ferro che pubblica i suoi album in vari Paesi europei. E voi, chi avreste mandato a difendere i colori della nostra bandiera?