X


Antonello Zara di Uomini & Donne, 800 mila euro di risarcimento per i genitori

Scritto da , il Luglio 8, 2012 , in Uomini e Donne Tag:
antonello zara tronista vittima incidente uomini e donne

text-align: center”>antonello zara tronista vittima incidente uomini e donne

Torna sui rotocalchi italiani il triste caso di Antonello Zara, tronista di Uomini e Donne di alcune edizioni fa che, a causa di un incidente stradala, ha perso la vita poco meno di quattro anni fa alla giovanissima età di 31 anni. Il giovane era in Costa Smeralda ed è stato investito da un auto (per la precisione una BMW) che guidata contromano dal signor Matteo Sgariboldi. Accertatisi di come sia avvenuta realmente la vicenda, i genitori del ragazzo hanno intentato una causa legale contro il pirata della strada che solo oggi si è conclusa con una vittoria solo per metà: la madre e il padre di Antonello hanno accettato una transazione con la società di assicurazione dell’auto per circa 800 mila euro per i danni patrimoniali e morali.

Walter Zara, il padre del ragazzo, ha così commentato l’accaduto: “Alla fine non c’è stata giustizia per AntonelloSolo una questione di numeri, di patteggiamenti e di risarcimenti… Abbiamo subìto una grossa delusione dal Tribunale di Tempio Pausania per il patteggiamento, dalla famiglia del ragazzo che ha investito Antonello, che non ci ha mai voluto incontrare e persino dagli stessi avvocati…. Mia moglie non ce la faceva più a sopportare tanto dolore e dopo 4 anni questo è il risultato… Cercherò di andare avanti per ottenere il reato di omicidio stradale...”. Ma le brutte notizie per i due poveri genitori non sono finite qui…

[imagebrowser id=4195]

A Matteo Sgariboldi, colui che ha commessio l’incidente mortale, spetta soltanto una multa di 231,00 euro per eccesso di velocità e guida contromano olter che al ritiro della patente di guida per 18 mesi. L’uomo inoltre non è stato mai sottopostol’alcol test o a specifici studi riguardanti l’assuzione di eventuali stupefacenti durante l’atto di guida, anche se al contrario, questi stessi accertamenti che sono stati  al corpo ormai più senza vita di Antonello Zara con risultati negativi. Quando si dice che la legge non è uguale per tutti.