X


Celentano, per il concerto-show di Verona biglietti a 1 euro “contro la crisi”

Scritto da , il Luglio 10, 2012 , in Personaggi Tv Tag:,
Adriano Celentano, live a Verona

text-align: justify”>Adriano Celentano, live a VeronaMossa a sorpresa del Molleggiato in vista del grande live dell’ 8 e 9 Ottobre all’Arena di Verona. L’annuncio ad effetto è affidato all’inseparabile Claudia Mori, particolarmente attiva nell’organizzazione del live che sarà seguito in esclusiva dalle reti Mediaset: “Abbiamo pensato di venire incontro alle esigenze delle famiglie, pertanto ci sarà una quota di biglietti al prezzo simbolico di 1 euro, ha dichiarato la cantante e produttrice discografica in conferenza stampa, con la precisa volontà di lanciare un segnale di solidarietà in tempi di crisi. Il concerto autunnale di Celentano conferma così la sua natura di evento non solo musicale, in perfetta continuità con tutte le (recenti o meno) uscite pubbliche del “fuoriclasse” milanese. La musica sarà l’ingrediente principale dello show, ma non mancheranno nella scaletta un paio di brani di recente produzione, finora poco pubblicizzati e per questo molto attesi dai fans più “accaniti”.

[imagebrowser id=4219]

Tra una canzone e l’altra, ci saranno ampi intermezzi “a discrezione” del Molleggiato, ed è anche su questo che la macchina organizzativa sta muovendosi col dovuto anticipo, senza far trapelare alcun dettaglio per giocare al meglio la preziosa carta della suspence che ha sempre fatto da traino ai successi mediatici dell’Adriano nazionale. L’accordo con Mediaset per la trasmissione in diretta delle 2 serate veronesi non può considerarsi una “scelta di campo”, dato che la stessa Mori ha tenuto a precisare che “l’evento televisivo era stato proposto inizialmente alla Rai, che però ha rifiutato”. Nessun contratto in vista col Biscione, soltanto una parentesi che potrebbe comunque fare da trampolino di (ri)lancio per futuri progetti in stile Rockpolitik.

Celentano può ancora imporre i suoi numeri da leader e dettare legge in televisione, come ha dimostrato nel bene e nel male nell’ultima edizione di Sanremo: divide la critica, l’opinione pubblica e soprattutto i vertici della tv, ma alla fine l’audience gli dà sempre ragione. Difficile che, nel diverso contesto in cui sorgeranno le due serate-evento di Verona, si riproducano le isterie individuali e collettive amplificate (complice la pesante interferenza di fattori extra-televisivi in casa Rai) dal circuito impazzito della kermesse nazionalpopolare sanremese. Il luogo comune del Celentano bravo quando canta, purchè non parli” tornerà comunque ad essere recitato dai non pochi detrattori del Molleggiato, pronti a lanciare strali contro quel controverso personaggio che, come pochi altri nel panorama nazionale, riesce a tenere incollati allo schermo tutti (o quasi), amici e nemici del suo Clan.