X


Champions League, c’è Juventus-Nordsjaelland: probabili formazioni e diretta tv. Vincere è l’unica cosa che conta ora

Scritto da , il Novembre 7, 2012 , in Notizie Varie Tag:,
Juve-Nordsjaelland campions league

text-align: center”>Juve-Nordsjaelland champions league

CHAMPIONS LEAGUE, 4 TURNO: JUVENTUS-NORDSJAELLAND “Vincere o vincere”, titola il quotidiano sportivo torinese Tuttosport in edicola oggi. Per la Juventus il famoso “Vincere è l’unica cosa che conta” ora non è solo uno slogan, ma una necessità: contro il Nordsjaelland nessun passo falso, nessun timore, nessun errore. Si rischia di rimanere fuori da quella competizione tanto a lungo desiderata da dirigenti, tifosi e allenatore, conquistata dopo un anno strepitoso in Serie A ma forse ancora in parte proibitiva per questa Juve. Il pareggio fuori casa contro il Chelsea campione d’Europa aveva fatto sperare in un cammino spianato verso la qualificazione agli ottavi, poi però succede quello che non ti aspetti: il pareggio in casa con lo Shakhtar Donetsk e un altro pareggio a Copenaghen contro i Danesi del Nordsjaelland, non proprio tra i club più quotati d’Europa. Dieci i pari consecutivi collezionati dal club bianconero, un vero e proprio record (negativo): per questo motivo, soprattutto dopo l’amara sconfitta di sabato contro l’Inter dopo 49 partite da imbattuti, c’è bisogno di una vittoria che ridia fiducia ai giocatori e ai tifosi e che alimenti le chances di qualificazione. Nella speranza di risultato congeniale tra Chelsea a Shaktar (un pareggio potrebbe andare bene in vista dello scontro diretto con i Blues a Torino), alla Juve non resta che vincere, possibilmente evitando di far fare gol ai Danesi (nessun’altro c’era riuscito) e concretizzando  qualcosa sotto porta.

 [nggallery id=5787]

PROBABILI FORMAZIONI E DIRETTA TV Non ci sarà Vucinic, l’eroe di Copenaghen grazie al gol del pareggio firmato subito, a trainare il già anemico attacco bianconero: il montenegrino, considerato (quasi) inamovibile nelle gerarchie “contiane”, tornerà disponibile per la sfida di campionato contro il Pescara. Spazio dunque ad uno tra Quagliarella e Giovinco e tanta fiducia a Matri, il più prolifico degli attaccanti della Juve nella scorsa stagione ma ancora a secco di gol quest’anno. Al centro partirà ancora dalla panchina Pogba, nonostante il grande momento del francese, mentre Isla potrebbe prendere il posto di Lichtsteiner a destra. Confermati i soliti Pirlo, Marchisio, Vidal e Asamoah, che offre molte più garanzie rispetto a De Ceglie (suo l’errore che ha dato origine alla punizione-gol due settimane fa). La partita sarà seguita in diretta tv free da Italia 1, ma anche da Sky (su Sky Calcio 1) e da Mediaset Premium (su Premium Calcio 1).

JUVENTUS (3-5-2): Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Isla, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah, Matri, Giovinco. A disposizione: Lucio, Lichtsteiner, Giaccherini, Pogba, Quagliarella, Bendtner. Indisponibili: Pepe, Vucinic. Allenatore: Alessio.

NORDSJAELLAND (4-2-3-1): Hansen, Parkhurst, Okore, Runje, Mtiliga; Adu, Stokholm; Christiansen, Lorentzen, John; Beckmann. A disposizione: Laudrup, Villadsen, S. Christianes, Nordstrand, Gundelach, Ticinovic, Petry. Allenatore: Hjulmand.