X


Angelo Teodoli e la sua cura per Rai2: Balivo, The Voice e Benigni

Scritto da , il Gennaio 21, 2013 , in Notizie Varie Tag:
foto del logo di raidue

text-align: justify”>foto del logo di raidueLE NOVITA’ DI RAI2 A PARTIRE DA MARZO. Rai2 ha da diverso tempo perso la sua personalità, risultando molto spesso una rete zeppa di repliche di telefilm americani e senza produzioni originali. Angelo Teodoli, neo direttore di Raidue, ha le idee chiare su come metter mano ad una rete in cerca di un’identità nuova. La sfida da affrontare è difficile, ma Teodoli, dal 1983 in Rai, ha l’ingrediente giusto per migliorare il palinsesto:  “factual?. Cioè formati di attualità dove i protagonisti non seguono copioni scritti. Ci piacerebbe farne il linguaggio caratterizzante della rete, dai talent all’intrattenimento, all’informazione”. Prima novità riguarderà il pomeriggio, completamente da ricostruire. Si era vociferato di un ritorno di Caterina Balivo, che viene confermato dallo stesso Teodoli:

Il primo esperimento sarà il nuovo programma del pomeriggio.  Esempio: si seguirà per tutta la settimana una persona con problemi di peso, affrontando la questione da diversi punti di vista, pratico, psicologico, dietetico… Più altre rubriche quotidiane: il look, l’arredamento, il benessere, eccetera. A legarle assieme ci sarà Caterina Balivo, che torna nel pomeriggio di Raidue” (fonte Il Giornale).

[nggallery id=7316]

Altro capitolo importante riguarda il talent The Voice: “Ci puntiamo molto. È un format basato esclusivamente sulla voce, nessuna concessione alla presenza scenica. Alla base c’è il meccanismo della selezione al buio. Vorremmo che sostituisse, come richiamo e come forza, L’Isola e X Factor”. Anche Benigni sulla rete due, che torna per 12 mercoledì sera con le registrazioni realizzate a Firenze di Tutto Dante, introdotte da un pezzo di attualità del comico.

Da ripensare lo spazio informativo del giovedì sera, fino a qualche anno fa appannaggio di Michele Santoro. Proprio da queste stesse pagine ci eravamo chiesti  cosa la Rai stesse pensando di  posizionare in quello slot orario. Anche per questo tema Teodoli  ha la soluzione:

Evitiamo l’abusato talk show. Per esempio senza un conduttore, ma con una interazione diversa tra protagonisti dell’attualità. Oppure con regole strette come si è fatto nel confronto a 5 su Sky per le primarie del Pd”.

Conferma infine per Rai Boh, che dopo l’infinita odissea, partirà il 29 Gennaio con delle modifiche e Francesco Facchinetti conduttore. Tutte le novità saranno in onda alla fine del periodo elettorale, a partire dal marzo prossimo. Basteranno questi ingredienti per restituire alla rete due una sua dignità?