X


L’Uaar si scaglia contro Voyager: “La Rai lo interrompa immediatamente sostituendolo con un programma di autentica divulgazione scientifica”

Scritto da , il 8 Gennaio, 2013 , in Programmi Tv
foto di roberto giacobbo a voyager la nuova era su rai2

text-align: justify”>foto di roberto giacobbo a voyager la nuova era su rai2L’UAAR CHIEDE LA CHIUSURA DI VOYAGER. Rientrati dalla pausa natalizia, si ricomincia a pieno ritmo. Anche la tv italiana torna a regime, trasmettendo pezzi da novanta. Moda del nuovo anno sembra essere quella delle rimostranze da parte di associazioni di  varia natura. Dopo la denuncia ricevuta ai danni di Corrado Guzzanti dall’Aiart (associazione telespettatori cattolici) per “aver offeso il sentimento religioso degli italiani”, arriva proprio nella giornata di oggi, una richiesta di soppressione. Ieri sera è andata in onda la prima puntata della nuova era di Voyager, facendo scatenare l’Uaar (Unione atei e agnostici razionalisti) che si scaglia completamente contro la trasmissione di Giacobbo chiedendone addirittura la chiusura. Questo è quanto si legge nel comunicato:

“Sono ormai dieci anni che Rai2 trasmette Voyager. La trasmissione non ha pressoché nulla di scientifico, e dedica anzi una premurosa attenzione a pseudoscienze e presunti misteri. Nel corso del tempo, nonostante le numerose critiche ricevute, i costi ragguardevoli e gli ascolti inferiori alla media della rete, la trasmissione ha continuato e continua ad andare in onda. Riteniamo che il programma in questione violi il Contratto di servizio Rai, che impone di assicurare “qualità dell’informazione” e promozione della cultura. Voyager si contraddistingue invece per un’informazione sensazionalista e per confondere, piuttosto che chiarire, le idee al telespettatore, non fornendogli ragguagli accurati e affidabili. Per questi motivi chiediamo che la Rai interrompa immediatamente la trasmissione Voyager, sostituendola con un programma di autentica divulgazione scientifica.”

[nggallery id=7028]

Ci va giù pesante l’associazione chiedendo la sostituzione immediata di Voyager con una trasmissione più autorevole e impegnata. Se dovessimo basarci sugli ascolti, in prima serata l’approfondimento di Voyager non ha mai brillato. Nella puntata di ieri 1.915.000 telespettatori, per uno share del  6,74% erano sintonizzati su Rai2. Anche i temi trattati sono alquanto discutibili: ieri sera si è passati dall’esistenza dello Yeti al racconto degli aspetti più segreti e macabri del nazismo. Come la Rai si comporterà rispetto a questa richiesta? Starà a vedere o prenderà una decisione in merito? E soprattutto il Giacobbo, vicedirettore di Rai2, difenderà il suo operato oppure ammetterà di aver toppato? Aggiornamenti nelle prossime puntate.