X


Enrico Papi: presto su Italia1 con un gameshow registrato in un parco divertimenti

Scritto da , il Marzo 27, 2013 , in Personaggi Tv Tag:
enrico papi

text-align: justify”>enrico papi

ENRICO PAPI TORNA SU ITALIA1 CON UN NUOVO GAME SHOW – Se fino a qualche settimana fa sembrava che il futuro di Enrico Papi fosse quello di condurre il noto programma tv di RaiUno Reazione a Catena al posto di Pino Insegno (che si è arrabbiò con uno status su Facebook),  il conduttore lanciato da Sarabanda tornerà invece su Italia1 . E con un curriculum fatto di giochi a premi come “L’imbroglione”, “Prendere o lasciare”, “Trasformat” e ” Viva Las Vegas – fate il vostro gioco!”, Papi non poteva che ritornare sulla rete giovanile del gruppo Mediaset con un nuovo game show.

L’indiscrezione è stata lanciata ieri pomeriggio dal sito web AscoltiTv.it che snocciolano in rete qualche notizia succulenta in merito al ritorno di Papi. Pare che il nuovo programma sarà in onda da autunno 2013 e che le riprese di questo show saranno realizzare nei prossimi mesi nel noto parco divertimenti romano Rainbow Magicland. Lo stesso parco divertimenti pare stia già promuovendo la prossima stagione con nuove attrazioni  e sottolineando che, in giro per le varie giostre, saranno presenti le telecamere di Italia Uno.

Pare inoltre che il parco divertimenti non sarà utilizzato come sfondo ma sarà parte integrante del programma: i concorrenti infatti sembra che dovranno rispondere alla varie domande poste dal conduttore mentre saranno a bordo  di alcune delle attrazioni più “pericolose” del parco. Insomma, una vera collaborazione “a risparmio” per entrambe le parti: Mediaset risparmia sull’allestimento di uno studio (a cui si associano le numerose figure professionali di cui non avranno più bisogno) e il parco Rainbow Magicland avrà l’onore di passare su Italia1 dal lunedì al venerdì facendosi un’importante pubblicità.

Il vero problema per Papi adesso sono gli ascolti: questo “nuovo” programma riuscirà a convincere il pubblico del terzo canale Mediaset o andrà nel fallimento assieme ad altri programmi come “CentoXCento”, “Il colore dei soldi” e simili?