X


Valerio Scanu: “Mi candido a fare il coach di The Voice. Sarei un valore aggiunto”

Scritto da , il Marzo 25, 2013 , in Notizie Varie Tag:,
foto di valerio scanu

text-align: justify”>foto di valerio scanuVALERIO SCANU, TRA PRESENTE E FUTURO. Valerio Scanu, concorrente dell’ottava edizione di Amici, nel bene e nel male, regala nelle sue varie interviste, delle chicche che non possono passare inosservate. Qualche settimana fa vi avevamo parlato di una discussione che Scanu ha avuto con la sua casa discografica, la EMI, rea di non aver mandato nessun esponente alla tappa milanese del suo tour. Scanu in quell’occasione attraverso twitter, espresse tutto il suo rammarico per l’accaduto ma smentì qualsiasi voce di una rottura in vista. Stando a quanto racconta in un’intervista rilasciata al portale blogosfere.it, questo divorzio ci sarà: “Ho avuto l’ennesima dimostrazione di quanto la mia, quasi ex, casa discografica, creda in me. Purtroppo per loro, io ancora nella mia professione e nella costruzione della mia carriera ci credo ed ho deciso di investirci. Ho deciso di farlo da solo”. Non si abbatte Valerio, anzi, decide di proseguire la sua scalata al successo anche senza l’appoggio dei discografici. I numerosi fan dell’artista, in attesa del nuovo album: “si potranno consolare con il DVD/CD Live del Valerio Scanu and So This is Christmas che uscirà ad aprile, ma non voglio svelarvi ancora la data”. Scanu racconta di trovare grande forza per proseguire questa impervia strada, nell’affetto dei suoi sostenitori: “che sono acconto a me in ogni momento della mia vita”.

Sempre molto criticato, Scanu ha imparato a reagire a chi parla male di lui a prescindere, senza aver mai tentato di apprezzare il grande artista che è. Ha una sua teoria, molto particolare: “Credo che la gente non abbia nulla da fare e cerca di attirare l’attenzione parlando di Valerio Scanu che però ha una vita piena, un lavoro, dei sogni, tanti progetti. Non sono quello che molti invidiosi vorrebbero vedere fallito”.  Amici è stato per lui il trampolino di lancio, ma per andare a vanti la ricetta vincente prevede: “Mai arrendersi, credere nei propri sogni, nelle proprie potenzialità, fissarsi un traguardo e fare di tutto per raggiungerlo. Bisogna puntare in cima se si vuole almeno arrivare a metà della montagna”. Tra i vari sogni professionali del cantante sardo, c’è sicuramente la voglia di partecipare a The Voice, non come concorrente bensì come coach (ce lo vedreste al posto di Noemi?): “Mi piace, lo seguo. Mi candido il prossimo anno come giudice del programma, sarei un valore aggiunto per la trasmissione”. Nella speranza che qualcuno della produzione ascolti il suo invito e dopo una giornata al solleone, decida di convocarlo ai casting per la prossima edizione.