X


Alitalia CAI risponde a Report: “Gabanelli superficiale”

Scritto da , il Aprile 8, 2013 , in Programmi Tv Tag:

text-align: center”>Alitalia sulla puntata di Report del 7 aprile

REPORT ha trasmesso ieri sera 7 aprile la prima puntata della nuova stagione intitolata “Lo stato fallimentare” e già ha scatenato polemiche. La trasmissione,  condotta da Michela Gabanelli infatti, si è occupata in apertura di stagione della procedura Alitalia, dichiarata insolvente nel 2008. Dopo cinque anni dalla nomina del primo commissario straordinario, Augusto Fantozzi e la conseguente sostituzione con tre nuovi commissari Ambrosini, Fiori e Brancadoro, Report è tornato ad indagare su come procede la nuova azione di responsabilità e l’Amministrazione Straordinaria, con circa 35 mila creditori che aspettano ancora i pagamenti. Una puntata, quella di ieri sera, che però non è stata gradita dai vertici Alitalia CAI, che a proposito delle dichiarazioni sugli appalti, hanno giudicato il servizio giornalistico ricco di “dichiarazioni inesatte, fuorvianti e dannose” tanto da riservarsi  di agire in ogni sede a tutela della propria immagine e dei propri interessi.

ALITALIA CONTRO REPORT – Ma quali sono state le dichiarazioni che hanno fatto mandare su tutte le furie la società? Si tratta di quanto dichiarato dalla trasmissione in merito alla ditta Secam in cui è stato riportato che le è stato tolto l’appalto senza spiegare però le ragioni di simile disposizione. E Alitalia CAI, a tal proposito chiarisce che “l’appalto in questione è stato affidato a Natuna dopo una gara alla quale è stata invitata anche la stessa Secam” sottolineando che “la spesa relativa all’appalto attualmente e’ di oltre il 25% inferiore rispetto a quanto corrisposto in precedenza a Secam e ad altre ditte. Risulta quindi inappropriata e fuorviante la parte del servizio su tale appalto”.

Secondo Alitalia CAI infatti: “Dalla ”estrapolazione” della risposta in merito a Natuna, in trasmissione e’ stata data una versione evidentemente diversa da quanto scritto e appare chiaro l’intento manipolatorio rispetto a una situazione chiara e trasparente”. E neanche le dichiarazioni della conduttrice Milena Gabanelli sono piaciute ai vertici della società: “I giudizi della signora Gabanelli – viene comunicato – sono sorprendenti per la superficialità’ con la quale sono stati formulati; la signora Gabanelli è del tutto all’oscuro delle vicende interne di Alitalia CAI e delle sue attività gestionali e strategiche; Alitalia CAI si augura che in futuro la signora Gabanelli sia meno superficiale nell’emettere giudizi gestionali su aziende private che non conosce”.