X


Milly Carlucci a Tv Talk: “La prima edizione di Amici fu un flop ma l’azienda ci ha creduto”

Scritto da , il Aprile 28, 2013 , in Personaggi Tv Tag:, ,
Milly Carlucci

text-align: center”>Milly Carlucci

Milly Carlucci corre ai ripari: per giustificare il flop del suo programma Altrimenti ci arrabbiamo la conduttrice è intervenuta all’ultima puntata di Tv Talk chiarendo alcune cose e “scagliandosi” contro Amici: “E’ un programma storico, che quando partì ebbe un insuccesso clamoroso, ma l’azienda ci credette. Fece il 16%, un risultato basso. L’azienda ci credette e quando si investe, si arriva ad un programma con dodici anni di vita. L’azienda ha creduto in questo prodotto, facendone un evento. C’è il massimo dei personaggi italiani e mondiali. Dichiarazioni che, forse, sanno di invidia verso il programma di Canale 5 che sta battendo ogni record con uno share sul 24% lasciando solo le briciole al programma della Carlucci. Milly forse ha voluto laciare un messaggio alla Rai, cioè quello di credere in Altrimenti ci arrabbiamo nonostante il flop come successo con Amici, anche se i dati sono molto diversi.

[imagebrowser id=7598]

Altrimenti ci arrabbiamo nell’ultima puntata ha registrato l’11% di share, calando rispetto alle precedenti puntate. Maria De Filippi con Amici arriva anche al 25% di share ma Milly Carlucci non fa drammi perchè, secondo lei, anche la prima edizione del talent di Canale 5 fu un flop e ora è diventato un programma di successo. Alla Carlucci sfugge però che la prima edizione, che vide Dennis Fantina vincere, ottenne una media del 19-20% non il 16% come dichiarato dalla conduttrice. Non proprio un flop, anzi un ottimo risultato ma anche se fosse stato il 16% non sarebbe stato un flop. Addirittura la prima edizione ottenne anche due Telegatti. Forse Milly Carlucci vuole giustificare il suo insuccesso cercando una scusante anche nel diverso budget a disposizione per i due programmi: “Questa versione di Amici è stata meglio di Sanremo, il tipo di investimento ha creato serate con budget che neanche il Festival potrebbe avere. Nessuno si sarebbe aspettato uno sfarzo del genere per un programma seriale. Questo lo dico senza sapere i budget altrui. Al Pacino, ad esempio, costa quando una puntata di Altrimenti ci arrabbiamo. E’ una giusta ricchezza data ad un prodotto giunto alla dodicesima edizione”.

C’è da dire, però, che il cast di Altrimenti ci arrabbiamo è di alto livello e Milly dovrebbe ricordarsi dei compensi che gli sono stati messi a disposizione nell’ultima edizione di Ballando con le Stelle, come quello di Christian Vieri