X


Report, “Effetti collaterali”: anticipazioni della puntata di domenica 28 aprile

Scritto da , il Aprile 28, 2013 , in Programmi Tv Tag:,

text-align: center”>Milena Gabanelli conduce Report, anticipazioni

Nuovo appuntamento con Report in onda domenica 28 apprile alle 21.30 su Rai3, subito dopo Che tempo che fa. Il programma d’inchiesta di Milena Gabanelli torna ad occuparsi di spesa pubblica, di politica e di malaffare, con una puntata ricca di servizi. Report si occupa domenica 28 aprile di sanità e salute: dalle inchieste sulle case farmaceutiche al caso Eternit, passando per la Calabria commissariata di Scopelliti.

A Report l’inchiesta di Sigfrido Ranucci dal titolo “Effetti collaterali” si occupa della spesa per i farmaci rimborsati dal sistema sanitario nazionale: un costo che ammonta a più di 20 miliardi l’anno, pre sostenere il quale si tagliano posti letto e assistenza. Report ci spiega come si potrebbero recuperare somme importanti anche da altre fonti: ad esempio, l’ex Ministro De Lorenzo, l’ex direttore del servizio farmaceutico Duilio Poggiolini ed alcuni membri della commissione che approvava e decideva i prezzi dei farmaci devono ancora versare alle casse dello Stato milioni di euro a titolo di risarcimento per il danno procurato all’immagine della Pubblica Amministrazione. Il tutto mentre le inchieste della Procura di Firenze svelano l’esistenza di un sistema fraudolento che consente di vendere i farmaci e farseli rimborsare dal sistema sanitario nazionale a prezzi più alti del dovuto. Una tecnica messa in atto da Alberto Aleotti, patron della Menarini, cioè la più importante azienda farmaceutica italiana. Nuova querela in arrivo per la Gabanelli e la sua squadra di giornalisti?

[imagebrowser id=7604]

A Report l’inchiesta di Antonino Monteleone ci porta in Calabria: la regione ha accumulato due miliardi di euro di debiti nella sanità. Il governatore Giuseppe Scopelliti aveva promesso “cambieremo tutto” proprio in questo settore disastrato, a partire da un rinnovo della classe dirigente. Ma non esiste un conflitto di interessi per Scopelliti in quanto incaricato dal Governo di fare anche il “commissario ad acta” per risanare i conti e allo stesso tempo anche coordinatore regionale di un partito? Infine, Giorgio Fornoni si occupa del caso Eternit nell’inchiesta “I compagni“: l’ex direttore Schmidheiny ha provato a convincere gli 11 comuni che si erano costituiti parte civile nel processo di Torino contro l’azienda a ritirarsi in cambio di una manciata di soldi a titolo di risarcimento. Mirabello Monferrato è stato il primo a dire di no, e a dimostrare che bonificare i territori dall’amianto è possibile.