X


MasterChef Italia a Napoli: Bastianich, Cracco e Barbieri accolti come star da oltre 400 persone

Scritto da , il 8 Giugno, 2013 , in Personaggi Tv

text-align: center”>MasterChef Italia a Napoli con Bastianich, Cracco e Barbieri

Grande accoglienza a Napoli peri protagonisti di MasterChef Italia: il talent culinario di Sky è approdato in terra partenopea per girare una puntata “in esterna” della terza edizione del programma, che andrà in onda su Sky Uno HD il prossimo gennaio. Un grande evento per la città e una bella sorpresa per i tre temuti giudici Carlo Cracco, Bruno Barbieri e Joe Bastianich, decisamente affascinati dalla bellezza di Napoli e dalla calorosa accoglienza ricevuta. Oltre 400 persone, infatti, hanno invaso Piazza San Domenico Maggiore nella bella giornata estiva di venerdì 7 giugno per assistere alle riprese del talent diventato ormai un fenomeno di costume. E non solo per la curiosità di vedere dal vivo i loro beniamini: l’occasione si è trasformata in una vera e proprio evento en plein air, con la possibilità per i cittadini di assaggiare i piatti preparati dai concorrenti.

Inutile sottolineare che Bastianich, Cracco e Barbieri sono stati accolti come delle vere e proprie star, tra richieste di autografi, foto-ricordo e riprese del set. E non si sono certo tirati indietro di fronte all’entusiasmo di una città che hanno riscoperto in tutto il suo splendore, anche per la sua storica tradizione ai fornelli, come ha ricordato Carlo Cracco:

Napoli è la città più accogliente e calda in assoluto. Dal punto di vista culinario, con un po’ di buona volontà potrebbe diventare la capitale del mediterraneo. Basti pensare che alcuni dei prodotti migliori nascono in questa terra. Atmosfera bellissima, gente d’oro“.

[imagebrowser id=8181]

Entusiasti della tappa napoletana anche Bruno Barbieri e Joe Bastianich, che tra il serio e il faceto si sono lasciati andare a vere e proprie dichiarazioni d’amore per la città. Tanto da sbilanciarsi sull’idea di rimanere ben oltre le riprese di MasterChef Italia 2013, come ha dichiarato ironico Bastianich:

Vorrei trovare una scusa per vivere qua un mese e sono aperto ad ogni suggerimento. Accetto anche inviti in casa pur di passare qualche settimana in questo posto straordinario

L’approdo di MasterChef a Napoli è stato anche l’occasione per conoscere da vicino alcuni segreti della cucina partenopea. Come racconta Il Mattino, dopo l’incontro tra i giudici e i concorrenti a Largo Banchi Nuovi sul tema della puntata, ha riscosso grande successo la lezione di Antonio Acunzo, fondatore della storica friggitoria del Vomero, un viaggio tra i menù dolci e salati a base di frittura. Poi la registrazione della puntata in piazza San Domenico di fronte al folto pubblico di cittadini e turisti, con la sfida tra i concorrenti divisi in due squadre da otto: una competizione a suon di zeppole, pizze fritte, arancini e tanto altro. Fino al giudizio finale del pubblico istruito ad arte dagli chef del talent. Esperimento riuscitissimo.