X


Cavani verso l’addio al Napoli, polemica tra De Laurentiis e Sky per il giornalista “scorretto”

Scritto da , il Luglio 2, 2013 , in Notizie Varie Tag:
Polemica sulla probabile cessione di Cavani

text-align: center”>Polemica sulla probabile cessione di Cavani

Difficilmente il Napoli e Cavani troveranno l’accordo per un prolungamento del contratto in vista del prossimo campionato, ma le indiscrezioni giornalistiche delle ultime ore hanno mandato su tutte le furie il patron partenopeo De Laurentiis. Nel mirino del massimo dirigente della squadra campana, impegnato nella delicata fase di allestimento di una rosa competitiva da mettere a disposizione di mister Benitez, è finito il cronista di Sky Sport Alessandro Alciato, “reo” di aver dato per scontata la cessione del fuoriclasse sudamericano al Chelsea o al Real Madrid, nel corso di una intervista realizzata a margine della spettacolare sfida di Confederations Cup (edizione 2013) Italia-Uruguay. “Abbiamo subito protestato con la rete e detto che quel giornalista è per noi una persona sgradita perché molto scorretta” ha attaccato a muso duro il presidente napoletano con un post apparso sul social network Twitter, lasciando intendere senza giri di parole l’intenzione di portare avanti la polemica nei prossimi giorni fino ad un eventuale chiarimento coi diretti interessati.

[imagebrowser id=8448]

Cavani, l’avventura a Napoli mi sembra finita pertanto mi tocca domandarti se nel tuo futuro ci sarà Chelsea o Real Madrid aveva chiesto Alciato dopo la finale per il terzo e quarto posto disputata in Brasile tra la nazionale italiana e quella uruguayana. Troppo secco il quesito posto al Matador, almeno secondo la dirigenza del club vesuviano, dall’inviato dell’emittente sportiva satellitare, difeso comunque dai colleghi e dal direttore ad interim di redazione Giovanni Bruno dalle accuse di Aurelio De Laurentiis: “Può capitare che venga adoperato il termine più corretto nella concitazione di un finale di gara, ma ciò nulla toglie alla professionalità dei nostri collaboratori e di Alessandro Alciato in particolare, che contribuisce col suo lavoro a trasmettere al pubblico la passione per lo sport e i suoi eroi, elemento fondamentale per il successo dal calcio.

Se Edinson Cavani dovesse lasciare il Napoli, come sembrano confermare a chiare lettere titoli di giornali e servizi televisivi in questi giorni, il cospicuo guadagno permetterebbe comunque alla dirigenza azzurra di perfezionare la composizione dell’organico in maniera oculata, rafforzando i vari reparti per sopperire con un mix di qualità e quantità all’assenza del capocannoniere della scorsa stagione. Anche la piazza, nonostante i (più che prevedibili) mugugni iniziali, pare aver preso coscienza della necessità di voltare pagina rispetto all’era-Mazzarri, nella speranza che l’arrivo in panchina dell’esperto timoniere Rafa Benitez porti nuova linfa ed entusiasmo per tradurre in successi gli ambiziosi progetti della presidenza.