X


La7 tra sprechi e alti compensi. Urbano Cairo vuole tagliare le spese

Scritto da , il Luglio 19, 2013 , in Notizie Varie Tag:,

text-align: center”>

LA 7 TRA SPRECHI E ALTI COMPENSI – Tempi di spending review anche a La7. La crisi si fa sentire anche nei salotti del canale ora di proprietà di Urbano Cairo tanto che si è deciso per una riduzione della spesa dei costi generali di 24 milioni di euro per i palinsesti 2013/2014. Nella prossima stagione, il canale subirà un vero e proprio scossone infatti ci saranno addii eccellenti ma anche nuovi arrivi come quello di Salvo Sottile e in tutto questo ci si dovrà barcamenare tra costi dei programmi e compensi dei conduttori. Ciò sarà possibile compiendo un’analisi critica di quella che è stato l’anno appena trascorso. Già è certa l’assenza dal palinsesto di Cristina Parodi Live e G-Day e già questo farà risparmiare all’azienda rispettivamente 11.7 milioni di euro e 10.9 milioni. La scure dell’auditel ha fatto sì che anche Benedetta Parodi si vedesse cancellato il suo I menù di Benedetta mentre andrà ancora in onda lo show ci Crozza il quale, seppur con un budget di 14.3 milioni di euro per 30 puntate, regala alla rete ascolti molto buoni.

[imagebrowser=8583]

Cancellata la serata evento di  Saviano e Fabio Fazio costata alla rete 2.7 milioni di euro seppur in parte riguadagnati dagli incassi pubblicitari di 1.9 milioni di euro. Allo stesso modo non saranno confermati Gianfranco Vissani, Michela Rocco di Torrepadula e i format sperimentati da Serena Dandini e Sabina Guzzanti che si sono rivelati flop. Pare che Cairo voglia correre ai ripari e risparmiare là dove si può, controllando le spese dei programmi e i compensi dei conduttori così come le spese folli tipo i taxi nel 2012 che ammontava a circa 500 mila euro. L’editore ha anche scherzato dicendo che questo metterà sicuramente in crisi il settore dei taxi a Roma. A parte gli scherzi, a quanto pare dovremo aspettarci per il prossimo anno di La7 un controllo maggiore sugli show in onda, con maggiore accuratezza nell’offerta per evitare sprechi di soldi inutili…