X


Festival Internazionale del Cinema di Roma 2013: vince “Tir”

Scritto da , il Novembre 17, 2013 , in Notizie Varie
cinema roma 2013

FESTIVAL CINEMA DI ROMA SI CONCLUDE IN BELLEZZA. ll film “Tir” di Alberto Fasulo ha vinto il Marc’Aurelio d’Oro dell’ottava edizione del Festival internazionale del film di Roma. ll premio per la miglior interpretazione maschile va a Matthew McConaughey per “Dallas Buyers Club” di Jean-Marc Vallée. Il premio per la migliore interpretazione femminile va invece a Scarlett Johansson per “Her” di Spike Jonze. Il premio migliore regia è andato a Kiyoshi Kurosawa per “Seventh code“. Il premio speciale della giuria va a “Quod erat demostrandum” del romeno Andrei Gruzsniczk. Il premio a un giovane attore o attrice emergente va a tutto il cast del film iraniano “Gass“. Il premio per il miglior contributo tecnico va a Koichi Takahashi per ‘Seventh Code’. Il premio per la migliore sceneggiatura va a Tayfun Pirselimoglu per ‘I’m not him’. Il premio Bnl del pubblico va a “Dallas Buyers Club” di Jean-Marc Vallée.

 [imagebrowser id=9913]

VINCE “TIR”: IL DOCUMENTARIO DI ALBERTO FASULO.  Da qualche mese Branko è diventato camionista. Una scelta comprensibile dato che adesso guadagna più di prima. Eppure tutto ha un prezzo. Da piccoli si sentiva dire che il lavoro nobilita l’uomo. Ma qui sembra diventato vero il contrario: è Branko, con la sua efficienza, la sua buona volontà, a nobilitare un lavoro sempre più alienante ed assurdo. Un lavoro che ti porta a vivere lontano dalle persone care per cui, in fondo, stai lavorando. Il regista ribadisce che il processo di scrittura è durato più di quattro anni. Durante questo tempo ha alternato fasi di ricerca sul campo ad altre in cui ci si fermava a riflettere sul materiale raccolto, in una continua tensione creativa fra elementi di finzione e di documentario. Ma più che fare un racconto sociologico al regista interessa entrare sotto la pelle del personaggio e riprenderlo in un momento di crisi personale, in cui si vedesse obbligato a compiere una scelta non solo pratica, ma anche etica ed esistenziale.