X


Discorso di fine anno, Grillo sfida Napolitano. Giallo sul “messaggio a sorpresa” di Berlusconi

Scritto da , il Dicembre 31, 2013 , in Notizie Varie Tag:,
Quirinale, polemiche col M5S

text-align: center”>Quirinale, polemiche col M5S

DISCORSO DI FINE ANNO, ALLE 20,30 BEPPE GRILLO SCENDE IN CAMPO PER “DISTURBARE” IL MESSAGGIO DI NAPOLITANO. Non si placano, neanche in occasione dell’ultimo giorno dell’anno e dei tradizionali auguri, le tensioni politiche tra maggioranza e opposizione, sempre più divise sulle priorità da affrontare da qui alla fine della legislatura. Il discorso di fine anno del Presidente della Repubblica, mai come oggi, avrà un’eco importante, ma troverà un contraltare immediato nel contro-messaggio del leader 5 Stelle, intenzionato a catalizzare attorno a sé l’attenzione di tutti coloro che nella più alta delle cariche istituzionale non ripongono più fiducia, a partire dal popolo dei delusi, in parte rappresentato dal Movimento. Nessuna conferma, a poche ore dal Capodanno, ha trovato l’indiscrezione filtrata ieri, che voleva il Cavaliere pronto a scendere in campo in contrapposizione sia col Quirinale che col fondatore del M5S, con un video da proporre a sorpresa a ridosso dell’intervento di Giorgio Napolitano.

[imagebrowser id=10324]

DISCORSO DI FINE ANNO, GRILLO (E FORSE BERLUSCONI) CONTRO NAPOLITANO: DIRETTA TV SU RAIUNO ALLE 20,30 DAL QUIRINALE. I temi sul tavolo, secondo l’agenda già accennata per sommi capi nei giorni scorsi dall’inquilino del Colle, sono diversi, ma sarà naturalmente obbligato un passaggio sulla crisi economica e sul disagio sociale montante in tutto il Paese, coi relativi risvolti in termini politici. Proprio con una lunga serie di mobilitazioni di piazza e presidi, infatti, si è chiuso questo 2013, segnato nelle ultime settimane dall’entrata in scena del Movimento dei Forconi come risposta al malessere diffuso a livello generale. Per Grillo, protagonista della storica impresa dello sbarco in parlamento di una forza politica in grado di sfiorare la clamorosa vittoria sui grandi partiti della Seconda Repubblica, il commiato con l’anno appena trascorso avrà il sapore della sfida, in un rinnovato braccio di ferro col resto dell’arco costituzionale e nello specifico col Capo dello Stato.

BEPPE GRILLO, SFIDA SUL WEB A NAPOLITANO: BERLUSCONI VALUTA UN DISCORSO A SORPRESA. Nessuno tra gli argomenti cari al Presidente della Repubblica sarà risparmiato dalle ironie dell’ex comico , che peraltro può vantare già qualche discorso di fine anno all’attivo, come il pubblico televisivo di qualche anno fa sicuramente ricorda. Anche se non è ammissibile in questo caso un confronto basato sui numeri, essendo ben differenti i mezzi a disposizione dell’uno e dell’altro, qualcosa in più di una semplice azione di disturbo verrà portata a casa dal promotore del messaggio “antipresidenziale” sul web. Inevitabile che, non solo tra i simpatizzanti del Movimento 5 Stelle, qualche migliaio di italiani scelga di affacciarsi in rete, per ascoltare in diretta, magari con un occhio a Raiuno, le stilettate del mattatore genovese contro la classe politica nazionale e suoi massimi rappresentanti.