X


Claudio Gioè, protagonista de Il Tredicesimo Apostolo 2, a Dipiù Tv: “Sul set emozioni inaspettate”

Scritto da , il Gennaio 8, 2014 , in Personaggi Tv Tag:

text-align: center”>

CLAUDIO GIOE’: “SUL SET EMOZIONI INASPETTATE” – Claudio Gioè tornerà a vestire i panni di un sacerdote ne Il Tredicesimo Apostolo 2 in onda dal 20 Gennaio su Canale 5 e l’attore ha rilasciato un’intervista a Dipiù Tv parlando delle emozioni provate sul set. Lui, infatti, è ateo ma nella serie ha interpretato un prete e ha vissuto momenti molto intensi che lo hanno portato quasi a riscoprire una “spiritualità”. “Questo è uno dei tanti regali che può farti il mestiere di attore anchese prima di affermarmi ho dovuto sopportare dieci anni di delusioni e porte in faccia” ha rivelato Gioè. Il 20 Gennaio tornerà la serie campione di ascolti nel 2012 che ci terrà compagnia per 6 puntate e tra i protagonisti principali troviamo Claudia Pandolfi e Claudio Gioè, i quali saranno coinvolti in vicende ricche di colpi di scena che li avvicineranno parecchio. I due si rivedranno dopo la morte di una loro amica comune e il loro sentimento tornerà a galla e si uniranno per fronteggiare nuovi misteri: “Questa seconda stagione è più ricca di tensione e interpretarla è stata molto difficile visto che il mio personaggio vive stati d’animo contrastanti”.

[imagebrowser=10385]

CLAUDIO GIOE’, IN TV CON IL TREDICESIMO APOSTOLO 2 – Padre Gabriel Antinori, il personaggio di Gioè, sarà in bilico tra i sentimenti che prova per Claudia e la fede. Inoltre dovrà lottare anche col suo lato oscuro che cresce sempre di più. Vedremo anche una scena particolare in cui Gabriel dovrà lottare contro il suo doppio malvagio. “Il momento della fiction che mi ha lasciato senza parole è stato quando il mio personaggio assiste all’apparizione della Madonna e vivere un’esperienza del genere sul set ha suscitato emozioni grandissime che ha smosso qualcosa dentro di me” ha aggiunto l’attore. Nell’intervista al settimanale, Gioè ha anche parlato dei suoi progetti. Sta girando Il bosco per Canale 5 ma la sua carriera non è stata rose e fiori. A 18 anni ha iniziato a seguire un corso di recitazione e poi è stato preso all’Accademia Silvio D’Amico. Una volta uscito da lì ha iniziato col teatro, ricevendo anche tanti “no”. L’amore per la recitazione ha avuto la meglio e così poi sono arrivate Il capo dei capi, Squadra Antimafia e altre fiction di successo…