X


Sanremo 2014, Leone: “Festival interamente pagato dal canone. Nessuna polemica sui compensi di Fazio”

Scritto da , il 18 Gennaio, 2014 , in Programmi Tv
foto del logo di sanremo 2014

text-align: center”>foto del logo di sanremo 2014

GIANCARLO LEONE PARLA DEI COSTI DI SANREMO 2014. Che Sanremo sarebbe senza polemiche? Anche quest’anno, in vista della 64? edizione del Festival della Canzone italiana, previsto tra il 18 e il 22 Febbraio su Rai1, si torna a parlare dei costi della kermesse canora, che si aggirerebbero, come lo scorso anno, intorno a 18 milioni di euro, . A fare chiarezza in merito, ci pensa il direttore di Rai1, Giancarlo Leone, che al Corriere della Sera dichiara: “anche quest’anno il Festival non costerà un solo euro di Canone. Tutte le spese, tutte, sono finanziate dalla pubblicità. Eppure parliamo dello spettacolo più seguito dell’anno”. Il direttore, annuncia inoltre, con una certa soddisfazione che: “Dal 2015 il Festival sarà in attivo. La Convenzione col Comune di Sanremo, che ora cosa 7 milioni alla Rai, scenderà nel prossimo triennio a 5,2 milioni. Il Festival costerà sempre meno e porterà utili alla Rai”.

[imagebrowser id=10524]

GLI OSPITI DI SANREMO 2014. Interrogato sulle voci che vorrebbero Gino Paoli e Claudio Baglioni approdare all’Ariston in qualità di super ospiti, Leone dichiara: “non sono abituato a smentire fatti difficilmente smentibili. Posso augurarmi che tutto si verifichi”. L’unica presenza certa al momento è quella di Raffaella Carrà, che proprio all’Ariston festeggerà i 60 anni della tv di Stato e promuoverà la seconda edizione di The Voice, in partenza il 12 Marzo. Tra gli ospiti attesi ci sarebbe anche Renzo Arbore, altro pilastro della tv pubblica, che con grandi probabilità non accetterà di partecipare a Sanremo, ma in compenso, tornerà molto presto su Rai1 con un progetto tutto nuovo. “Renzo è un invitato stabile. Conoscendo il suo perfezionismo non credo che verrà. In compenso stiamo lavorando a un nuovo progetto televisivo per il suo ritorno a Rai 1. Spero che veda presto la luce. Mi auguro anche prima dell’estate”dichiara Leone.

I COMPENSI DI FABIO FAZIO. Tra i temi trattati nella lunga intervista, non si poteva non parlare della polemica sui compensi di Fazio: “Quando un programma è interamente pagato dalla pubblicità ed è visto mediamente da 13 milioni di spettatori con ascolti vicini al 50%, non credo ci siano polemiche che tengano” – sottolinea il direttore.

L’AD DI RAI PUBBLICITA’ PARLA DELLE ASPETTATIVE SUI RICAVI. Se Leone è sicuro di riuscire a pagare l’intera realizzazione di Sanremo 2014 con i ricavi pubblicitari, più cauto è l’ad di Rai Pubblicità: Fabrizio Piscopo, il quale all’agenzia Il Velino, fa una stima sugli incassi previsti : “L’anno scorso abbiamo fatto una raccolta netta di 17 milioni di euro. L’obiettivo di quest’anno, visto che pensiamo che aumenti anche l’audience, sarà leggermente superiore. Diciamo un 5 per cento in più, contiamo di chiudere a 17,5 milioni”. Gli abbonati insomma possono dormire sonni tranquilli: i loro soldi non saranno spesi per i fasti sanremesi.