X


De Laurentiis si scaglia contro un tifoso fuori dallo stadio: inviato Rai riprende tutto, scoppia la polemica

Scritto da , il Aprile 7, 2014 , in Notizie Varie Tag:
Aurelio De Laurentiis infuriato col giornalista Rai

text-align: center”>Aurelio De Laurentiis infuriato col giornalista Rai

DE LAURENTIIS STRATTONA UN TIFOSO DEL NAPOLI A PARMA E POLEMIZZA CON LA RAI. Pazienza e nervi saldi non sempre accompagnano i personaggi più in vista del calcio italiano, giocatori, allenatori o dirigenti che siano. Dando prova di scarsa tolleranza verso le critiche nel momento meno facile, il patron della squadra terza in classifica e adesso in caduta libera (dopo una stagione altalenante ma con ambizioni di leadership per una buona parte del campionato) ha reagito con poca diplomazia ad una piccola contestazione subita fuori dallo stadio Tardini ed ha messo un carico ulteriore qualche ora dopo, quando la Rai ha mandato in onda il servizio che mostrava l’incontro ravvicinato con un supporter napoletano nel dopo-partita. “Queste partite si devono vincere aveva esclamato a gran voce il tifoso deluso dall’ennesima prova opaca del collettivo guidato da mister Benitez, piegato fuori casa dagli uomini di Donadoni e definitivamente allontanato a distanza di sicurezza dal secondo posto da una Roma sempre più forte. Eccessiva, agli occhi del presidente campano, la “provocazione” ai danni del massimo esponente del club partenopeo in una giornata iniziata e finita decisamente sotto una cattiva stella.

[imagebrowser id=11627]

PARMA-NAPOLI, DE LAURENTIIS PERDE LA CALMA E SPINTONA UN CONTESTATORE: RAI MANDA IN ONDA IL SERVIZIO ESCLUSIVO. Lo scatto verso il tifoso ed il successivo strattone, fortunatamente non sfociato in rissa, sono stati ripresi dalle telecamere della tv pubblica e raccontati dal giornalista di Raisport Alessandro Antinelli, recatosi fuori dal Tardini per ottenere qualche battuta a caldo dal dirigente numero uno della società calcistica più importante del sud Italia. Un diritto/dovere di cronaca, quello esercitato dal professionista in forza alla televisione di Stato, scambiato per attacco personale e pertanto meritevole di censura dal produttore cinematografico napoletano, pronto a vendicarsi alla prima occasione utile e cioè in occasione delle interviste ai microfoni delle reti Rai, rigorosamente vietate ai tesserati del Napoli per tutta la giornata.

IL PRESIDENTE DEL NAPOLI DE LAURENTIIS CONTRO LA RAI DOPO IL VIDEO SULLA LITE COL TIFOSO. Inevitabile la coda velenosa, tuttora in corso, insieme allo scambio di accuse tra i diretti interessati, con Antinelli oggetto di sgradevoli insulti inoltrati sui social network da presunti appassionati di calcio intenzionati ad augurargli le peggiori sventure con la scusa della difesa dei colori azzurri messi in cattiva luce (seguendo il discutibile ragionamento degli ultras di turno) dal servizio andato in onda domenica a margine del match di campionato Parma-Napoli. Poco importa se il cronista sportivo abbia fatto semplicemente il suo lavoro, come giustamente precisato dallo stesso in un post apparso sul profilo Twitter in serata: l’insensata caccia al giornalista “ostile” era già partita da tempo.