X


Forum tratta le liti in famiglia: tra violenze, sopprusi e morbosità

Scritto da , il Ottobre 27, 2014 , in Programmi Tv Tag:,
Foto Forum

Il programma di canale 5, nella sua versione mattutina, condotto da Barbara Palombelli, per il secondo anno consecutivo, tratta spesso casi molto spinosi. La puntata di oggi, si è aperta con la triste intervista a due ragazze brasiliane, nate nelle Favelas, e vittime di una povertà spietata. Le due ragazze, in giovanissima età sono state strappate dalla loro famiglia brasiliana e portate in un orfanotrofio, dove hanno maturato un legame fortissimo. Dopo nemmeno un anno però una delle due ragazze viene adottata, e le due si perdono di vista.

La puntata di oggi di Forum, parla però di liti in famiglia, e di queste due ragazze, malmenate prima dal loro padre biologico, e poi entrate in conflitto con il fratello di una delle famiglie che le hanno adottate. Dopo diciotto anni, infatti, le due erano riuscite a ritrovarsi attraverso un social, e avevano maturato l’idea di andare a convivere.

L’idea di abbandonare la famiglia adottiva, però, non è stata condivisa dal fratello che, una sera, trovandole in discoteca, mentre lavoravano come cubiste, le ha tirate giù, schiaffeggiate e portate via. Dopo le violenze subite in tenera età dal padre, le due ragazze hanno dovuto subire anche la morbosità del fratello adottivo, che alla fine hanno deciso di denunciare.

[imagebrowser id=13685]

Un caso assolutamente non facile da valutare, perché la famiglia adottiva, che tanto amore ha donato alla sorella maggiore, si è sentita tradita dal suo comportamento e dal ricongiungimento con la sorella, che non reputano un influenza positiva. Il fratello, chiamato in causa, si è difeso, mettendo l’accento sul lavoro che le due sorelle stanno svolgendo, reputandolo scandaloso e vergognoso. In studio però sembrano essere dalla parte delle due brasiliane, che dicono e sottolineano che quello che stanno vivendo è solo un periodo e che hanno progetti ben diversi per la loro vita futura. La sentenza finale del giudice, è tremenda e senza attenuanti: il fratello dovrà risarcire di 10.000 euro le due ragazze, per la violenza del suo gesto.