X


Veronica Maya a La vita in diretta: lo Zecchino d’oro spegne 57 candeline

Scritto da , il Novembre 24, 2014 , in Personaggi Tv Tag:, ,
foto veronica maya

Passata la pioggia di critiche per quello che alla fine si è rivelato uno spiacevole incidente in diretta a “Tale e Quale Show”, la conduttrice più chiacchierata del momento è stata confermata al timone della conduzione della nuova edizione di uno dei programmi storici della televisione italiana, arrivato con quest’anno alla sua cinquantasettesima programmazione.

Il contenitore pomeridiano di Rai1, condotto da Cristina Parodi e Marco Liorni, “La vita in diretta”, nella sua anteprima “L’italia in diretta” ha proposto ai telespettatori un collegamento proprio con Veronica Maya direttamente dall’Antoniano di Bologna.

Domani 25 novembre infatti, è prevista la partenza della cinquantasettesima edizione dello “Zecchino d’oro”, il Festival internazionale della Canzone del Bambino, la cui messa in onda avverrà in eurovisione tutti i giorni fino a sabato alle ore 17.00 su Rai1.

Veronica Maya confermata dunque conduttrice nonostante le polemiche, nel collegamento con Cristina Parodi e Marco Liorni ha annunciato che i bambini in gara saranno quattordici e provenienti da tutta Italia, mentre le canzoni saranno dodici, i partecipanti sono stati selezionati questa estate in mezzo a circa 4000 candidati, al suo fianco durante le giornate del Festival si alterneranno Paolo Conticini (vecchia conoscenza del programma che ha condotto nel 2008 e nel 2009), Marisa Laurito, Andrea Lucchetta, Gianni Ippoliti e Gabriele Cirilli.

Sempre durante il collegamento si è consumato un divertente siparietto dove i bambini hanno dedicato una canzone speciale proprio alla Parodi, “Le tagliatelle di zia Cristina”, nonostante la conduttrice abbia ammesso di essere una pessima cuoca, a differenza della sorella Benedetta che sappiamo dilettarsi da anni ai fornelli in televisione…In bocca al lupo dunque a Veronica Maya e a tutti i bambini con le canzoni in gara per questa nuova edizione dello “Zecchino d’oro”.