X


Fiction Rai, le prime serie del 2015: a gennaio Argentero e Fiorello e a febbraio Puccini

Scritto da , il 31 Dicembre, 2014 , in Serie & Film Tv
Foto Rai e le prime fiction del 2015

La Rai comincerà il 2015 in grande stile e decisa a conquistare sempre più telespettatori, proponendo tra gennaio e febbraio una serie di fiction che lasceranno il segno. Per il pubblico di Rai 1 arriveranno tante novità ma ci saranno anche importanti ritorni, grazie alle nuove stagioni di diverse fiction il cui successo è stato già consolidato negli anni passati. Un inizio d’anno che vede mamma Rai già sul piede di guerra.

E, così, dall’8 gennaio parte la terza stagione di A un passo dal cielo con l’inossidabile Terence Hill che veste i panni di una guardia forestale. Mentre a febbraio, esattamente da domenica 15, tornano i ragazzi di Braccialetti Rossi, la serie che l’anno scorso ha incollato alla televisione milioni di telespettatori raccontando emozionanti storie di grandi amicizie.

L’attesa maggiore però è per le novità che l’ammiraglia Rai offrirà al suo affezionato pubblico. Si comincia lunedì 12 gennaio quando va in onda la miniserie in due puntate Ragion di Stato, dove Luca Argentero interpreta un agente dei Servizi Segreti Italiani che si innamora della donna sbagliata: la moglie di un trafficante d’armi orientale. Una storia di spionaggio e d’amore che si sviluppa tra l’Italia e l’Afghanistan, una storia attuale e ricca di intrighi, di emozioni e di colpi di scena.

La settimana successiva, lunedì 19 e martedì 20, torna sugli schermi di Rai 1 il bravo Beppe Fiorello con una storia tratta dal libro del giornalista Franco Di Mare, Non chiedere perchè. L’esperienza del giornalista di guerra vissuta a Sarajevo e raccontata in questo romanzo ha dato lo spunto per la fiction L’angelo di Sarajevo, dove Beppe Fiorello è un giornalista che durante la guerra nella ex Jugoslavia si trova a Sarajevo. Per un servizio giornalistico va in un orfanotrofio che è stato appena bombardato e qui incontra una bambina che cambierà il suo destino.

Anche a febbraio si racconta la storia di un giornalista, per essere precisi di una giornalista. Il 16 e 17 febbraio Vittoria Puccini veste i panni di Oriana Fallaci nella miniserie L’Oriana. Le due puntate dirette da Marco Turco raccontano la vita di questa giornalista e scrittrice controcorrente che è stata testimone di grandi eventi del ventesimo secolo. Una donna dura e coraggiosa che non ha mai temuto di dire quello che pensava, rischiando anche feroci attacchi e critiche.