X


Gianna Nannini si confessa a Tgcom: “Ero una fan scatenata di Massimo Ranieri”

Scritto da , il Dicembre 1, 2014 , in Personaggi Tv Tag:
foto gianna nannini

E’ in uscita oggi il nuovo lavoro discografico della rocker italiana per eccellenza, Gianna Nannini. Si tratta di una raccolta di 18 brani tra i più grandi classici della musica italiana, dalla magica “Caruso” di Lucio Dalla alla sempreverde “Volare” di Domenico Modugno, che porta il titolo di “Hitalia“, palese risultato della fusione tra la parola “Hit” e “Italia“.

A proposito dell’idea di creare questa grande raccolta spiega la toscana ai microfoni di TgCom : “In un certo qual modo mi deresponsabilizza dal lavoro che altrimenti avrei dovuto fare con un disco di inediti o come autrice. Ho trovato stimoli nel cercare di riarrangiare, sempre con il mio grande amico di lunga data e produttore Will Malone, i brani che hanno fatto la storia della musica italiana nel mondo

Ma curiosi aneddoti racconta per il brano “O sole mio“. Dichiara, infatti, di essere particolarmente legata a questo pezzo come all’illustre interprete con cui l’ha proposta al suo pubblico: Massimo Ranieri, di cui si dichiara grande fan. “Ero pazza di lui lo confesso, a 14 anni. Lo seguivo nei concerti e gli ho anche offerto un passaggio in motorino ma lui mi aveva risposto che non poteva salire perché sarebbe stato impegnato per un film e non poteva rischiare di farsi male. Così l’ho seguito fino in albergo, eravamo a Viareggio, ho bussato alla sua porta e gli ho chiesto se potevo fargli una foto. E’ sceso nella hall, è uscito fuori e gli ho scattato una immagine di lui davanti al mio motorino.

Continua, poi, affermando “Dopo tanti anni. Gli ho detto ‘Ehi Massimo ma ti ricordi di quella bambina che ti cercava sempre?’. Lui è rimasto stupito e mi ha detto ‘Ma eri tu?!”. Siamo scoppiati a ridere.“. Senza lui, ammette, non sarebbe riuscita nell’impresa di interpretare questo brano, dato la difficoltà e il forte rispetto per il dialetto napoletano.

Nel disco compare ancora un altro duetto con il cantautore Gino Paoli che definisce molto “rock” ed è impreziosito dalla presenza del padre del rock made in italy Vasco Rossi in “C’è chi dice no“. Completano il disco brani come “Insieme a te non ci sto più” di Caterina Caselli e il brano “Mamma” che la cantante rock, dal cuore dolce però, non poteva che dedicare alla mamma volata in cielo proprio quest’anno.