X


Sanremo 2021, scoppia la polemica sulla presenza del pubblico: ecco perchè

Scritto da , il Gennaio 19, 2021 , in Festival di Sanremo
Foto Amadeus Sanremo 2021 big gara

Sanremo 2021, confermate le date ma è polemica per il pubblico: il motivo

Dopo una lunga attesa, la Rai ha ufficializzato che il Festival di Sanremo 2021 si terrà dal 2 al 6 marzo, mentre un protocollo sarà esposto alle autorità affinché magari ci siano deroghe per la presenza del pubblico in studio. Proprio la questione pubblico ha scatenato moltissime polemiche relativamente al fatto che il settore spettacolo è in crisi a causa della pandemia e ciononostante rispetta diligentemente quelle che sono le normative sanitarie vigenti, di conseguenza non sarebbe giusto, per il tornaconto personale Rai e del comune di Sanremo e per lo show di Amadeus, creare una deroga apposita che mal sarebbe digerita dagli italiani, a parte i pochi privilegiati che farebbero parte del pubblico, e del settore spettacolo, che si vedrebbe considerato di serie B rispetto agli interessi della rete nazionale.

Pubblico al festival di Sanremo 2021? La polemica e le parole di Vicky Gitto

Vicky Gitto, a capo della Adci (Art Directors Club Italiano), dopo le notizie emanate da Viale Mazzini, ha preso la parola dicendosi fortemente contrariata alla possibilità che il Festival di Sanremo, condotto da Amadeus che intanto non esclude sorprese, preveda un pubblico all’Ariston, viste le normative vigenti e visti i tanti sacrifici che stanno facendo tutti gli altri settori dello spettacolo e non solo. “In un momento in cui la pandemia aggredisce, l’economia è in crisi e tutti, e nello specifico penso al mondo della cultura e dello spettacolo, sono diligentemente fermi. Ipotizzare un Festival aperto al pubblico, ci suona come una nota stonata…Poi, che messaggio passerebbe a tutti gli italiani che stanno affrontando grandi sacrifici?” ha tuonato Vicky, che con parole dure e decise si schiera totalmente contro la possibilità che sia emanata una deroga speciale apposita per il Festival, che sino alla fine cercherà di conquistare una percentuale anche minima di pubblico presente.

Enzo Mazza contro Sanremo 2021: é bufera sul festival della canzone italiana

Oltre che Vicky Gitto di Adci, anche Enzo Mazza di Fimi si è espresso contro la possibilità che il Festival di Sanremo 2021 preveda un pubblico in studio, scagliandosi totalmente contro ogni possibile deroga che darebbe a Sanremo uno statuto speciale mal digeribile sia dagli italiani che dal settore dello spettacolo, ridotto ormai all’osso dalla pandemia e ciononostante diligente. “Tutto dovrà avvenire in streaming come accade oggi in qualsiasi altro evento, a partire dal festival del cinema di Berlino, che si tiene nella stessa settimana di SanremoSanremo non deve godere di extra-territorialità. Il resto del Paese non solo non capirebbe ma rimarrebbe negativamente colpito se venissero concesse deroghe solo per la necessità di accontentare esigenze economiche di Rai e del Comune di Sanremo ha dichiarato Enzo Mazza. Indubbiamente la polemica non si placherà subito, nonostante ad oggi la presenza del pubblico a Sanremo sia più un’ipotesi che non una realtà.