X


Sanremo 2021, Renzo Arbore dubbioso: “Dovranno trovare una formula”

Scritto da , il Febbraio 22, 2021 , in Festival di Sanremo
Foto Renzo Arbore

Sanremo 2021, Renzo Arbore dice la sua sulle nuove modalità: “Essere brillanti senza poter avere l’applauso é difficile”

L’organizzazione di Sanremo 2021 é stata piú complicata che mai, infatti le normative anti Covid-19 sono state severissime e le autoritá competenti hanno vietato in modo assoluto il pubblico sia fuori che dentro il teatro dell’Ariston. In merito a queste struggenti ma necessarie regole si é espresso il noto cantante Renzo Arbore che, intervistato dal settimanale Visto, ha espresso la sua stima nei confronti dei due conduttori, Amadeus e Fiorello, aggiungendo: Dovranno inventare una formula, magari scherzando su questa strana situazione. Essere brillanti senza poter avere l’applauso é difficile, lo capisco. Ma certamente Fiorello ci riuscirá. Conosce le virtú degli sfottó: probabilmente lo destinerá ai cantanti”.

Renzo Arbore parla di Sanremo 2021 e si sofferma sull’intrattenimento: “Nessuno improvvisa”

Renzo Arbore, dopo aver spiegato quelle che dal suo punto di vista sono le difficoltá legate a Sanremo 2021, che dovrá fare tesoro delle abilitá dei suoi conduttori e degli ospiti, si é soffermato anche su come si é evoluta l’idea di intrattenimento negli anni, fino ad arrivare ai comici moderni. “Oggi non ci sono improvvisatori” sottolinea Renzo Arbore, poi proseguendo: “Adesso purtroppo i comici fanno stand up, con i loro monologhi sono anche molto bravi e ci sono molti imitatori. Ma nessuno improvvisa”. Pertanto secondo Renzo Arbore la riuscita di un Sanremo sicuramente dalla configurazione anomala passerá anche dalle capacitá di improvvisare che mostreranno Amadeus e Fiorello, che ha parlato di Sanremo a Che Tempo Che Fa, una coppia decisamente capace di fare show anche senza pubblico.

Renzo Arbore e l’importanza dell’improvvisazione: la chiave del successo

Renzo Arbore, durante la sua intervista a Visto, ha raccontato con gioia tanti ricordi passati, tra cui quella a Quelli della Notte, programma televisivo a tema comico e basato proprio sull’improvvisazione e sul surrealismo delle scene. Renzo Arbore ritiene che ad oggi la comicitá si sia evoluta abbandonando l’improvvisazione, che é da sempre la chiave per il successo, pur prendendo vie apprezzabili, e a proposito di Quelli Della Notte ha dichiarato: “Per noi Quelli Della Notte é stata un’esperienza un po´ magica…c’erano tutte facce nuove, tra cui Nino Frassica, Maurizio Ferrini, Massimo Catalano, che improvvisavano uno spettacolo senza né capo né coda…Giá la prima puntata fu stupefacente percjé non si capiva dove saremmo andati a finire”.