X


Una Vita, l’attrice di Maite rivela: “Non mi aspettavo tale successo”

Scritto da , il Marzo 27, 2021 , in Soap
foto ylenia baglietto maite una vita

Una Vita, Ylenia Baglietto sul successo rivela: “Capisco perché Maite e Camino siano arrivate così lontane”

Ylenia Biglietto, amatissima attrice spagnola che interpreta Maite nella soap opera Una Vita, é stata intervistata da Visto a cui ha raccontato come si sta approcciando ad un successo di tale portata, soprattutto perché sia Maite che Camino, coppia nella serie, sta dando una forza a molte donne: “Non mi aspettavo un successo di tale portataCapisco perché Maite e Camino siano arrivate cosí lontane. Sono personaggi che la gente che ha bisogno di vedere”. Ylenia Baglietto, grazie al suo personaggio, alimenta la campagna di sensibilizzazione sulle scelte d’orientamento sentimentale e da la forza a moltissime donne che ancora non hanno il coraggio di liberarsi dalle loro paure.

Ylenia Baglietto è Maite in Una Vita: “La svolta é arrivata a 17 anni”

Ylenia Baglietto é diventata un’attrice molto popolare ed anche a Visto ha raccontato di come sta gestendo l’enorme successo che le é arrivato soprattutto con Una Vita, nella quale interpreta Maite. Ylenia é stata, prima di diventare attrice, una campionessa di ginnastica ritmica, ed ha raccontato: La svolta é arrivata a 17 anni, quando ho deciso di lasciare la ginnastica perché ormai stavo diventando grande…Ho detto cosí ai miei genitori che volevo imparare tutto: a ballare, recitare e cantare. E ho iniziato a seguire le lezioni della scuola di arte drammatica”.

Una Vita, Ylenia Baglietto su Maite e Camino: “Credo si abbia bisogno di questo tipo di riferimenti”

Ylenia Baglietto nella soap Una Vita, le cui anticipazioni sono molto interessanti, interpreta Maite, una donna innamorata di Camino, un’altra ragazza. A Visto Ylenia ha raccontato come sia fondamentale affrontare la tematica dell’omosessualitá in modo da sensibilizzare il pubblico:Credo che si abbia bisogno di questo tipo di riferimenti. È necessario ci siano donne omosessuali nelle fiction televisive.  È  un modo per far vedere al pubblico che esistono”.