X


Mario Ermito, confessione privata: “Ho dovuto superare tante difficoltà”

Scritto da , il Aprile 21, 2021 , in Gossip
foto Mario Ermito GF Vip

Mario Ermito svela un retroscena privato: “Ho subito atti di bullismo”

Mario Ermito, affascinante attore nonché ex concorrente del Grande Fratello Vip 5, in un’intervista esclusiva a cura del canale Youtube Poltronissima con Luca&Max ha raccontato alcuni retroscena privati della sua adolescenza, spiegando di aver passato un periodo di estrema difficoltà. “Io nasco timido, Ho dovuto superare tante difficoltà nella mia adolescenza, ho subito atti di bullismo e ad oggi vivo l’esteriorità e l’appetto fisico con consapevolezza diversa” ha dichiarato l’attore, spiegando come sia cambiato il suo rapporto con il suo aspetto esteriore. Mario Ermito ha poi concluso spiegando che il suo aspetto esteriore non é mai stato il centro del suo essere, in quanto ha sempre puntato nell’andare in profondità e farsi conoscere per altre qualità.

Mario Ermito svela cosa cerca davvero in una donna: “Sono attratto dalla semplicitá”

Mario Ermito, che di recente si é espresso su Tommaso Zorzi, in un’intervista esclusiva a cura di Poltronissima con Luca&Max su Youtube, ha risposto ad alcune domande curiose e ha voluto svelare cosa deve avere una donna per conquistare la sua attenzione, infatti, con un po’ di imbarazzo, l’affascinante attore ha dichiarato: “Io sono attratto dalla semplicità. Quanto più una ragazza si sa adattare ed é semplice, quanto più ha modi educati, io vengo attratto da questo, dalla bellezza interiore“.

Mario Ermito spiega come ha approcciato al mondo del cinema: “É stato grazie ai film di Sergio Leone e Terence Hill”

Un altro interessante argomento spuntato nell’intervista a cura di Poltronissima con Luca&Max é stato come Mario Ermito abbia approcciato per la prima volta al cinema, infatti, prima di essere attore, Mario Ermito é stato un modello, ma con il crescere, grazie ad alcune ispirazioni, é riuscito a entrare nel mondo della recitazione. “Il mio approccio al cinema é stato grazie a Sergio Leone e Terence Hill. Mio padre, guardando il personaggio che interpretava Terence Hill, biondo, occhi azzurri, malandrino, notó una somiglianza con me. Quando me lo disse iniziai a vederlo con altri occhi” ha spiegato Mario Ermito, soddisfatto dei progressi che con il tempo ha fatto nel campo della recitazione.