X


Raffaele Renda dopo Amici 20 ammette: “Sono completamente pazzo”

Scritto da , il Maggio 19, 2021 , in Amici di Maria De Filippi
Foto Raffaele Amici 20

Amici 20, Raffaele Renda si racconta: “Sono tanto introspettivo”

Raffaele Renda, dopo la bellissima esperienza ad Amici 20 che lo ha visto arrivare sino al Serale, é stato intervistato da Inquinamenti Acustici a cui ha raccontato la sua persona anche oltre la musica, cioè rivelando quegli aspetti di sé stesso che non sempre un telespettatore riesce a cogliere. “Penso di essere un ragazzo tanto semplice che però ama le cose difficili” ha spiegato Raffaele alla domanda riguardante chi fosse oltre la musica, e poi ha spiegato: “Sono completamente pazzo, e le persone che mi stanno vicino lo sanno, molto creativo e solare, anche se sono tanto introspettivo e non sono in genere uno che si butta anche se poi dipende dalle situazioni”.

Raffaele Renda sul futuro dopo Amici 20: “Mi piacerebbe andare in tour”

Chiusesi le porte di Amici 20, che hanno visto Raffaele Renda arrivare al Serale coronando un percorso ottimo anche grazie alla coach Arisa, si aprono quelle del ritorno alla vita reale e quelle delle opportunità professionali, che il giovane cantante calabrese vuole sfruttare a pieno. A proposito dei progetti, Raffaele ha dichiarato: “In futuro ci sarà l’uscita del mio EP e questo é già un sogno che si realizza, poi mi piacerebbe andare in tour questa estate e poi tra qualche anno poter approdare sul palco di Sanremo”.

Amici 20, Raffaele Renda sul suo percorso: “Un’emozione dopo l’altra”

Amici rappresenta un’esperienza sempre significativa per tutti i talenti che riescono ad avere un banco nella speranza di arrivare al Serale, ed anche per Raffaele Renda ha rappresentato una vetrina molto importante che gli ha permesso, nonostante le critiche, di veder valorizzato sia il suo talento che le sue capacità di essere un performer. A Inquinamenti Acustici, Raffaele ha raccontato qualche retroscena su Amici 20 spiegando di quanto il percorso sia speciale: “È stata davvero un’emozione dopo l’altra, perché poi ho vissuto tante situazioni una diverse dall’altra. Ogni settimana i pezzi erano diversi e il lavoro era differente per ogni brano”. Raffaele, che di recente ha spiegato che in un momento delicato della sua vita avrebbe voluto abbandonare la musica, ha poi spiegato che le prove erano tante poiché era importante imparare a stare sul palco e a coordinarsi con le scenografie.